Dada Li e l’arte della forma dell’acqua: «Il mondo sott’acqua ha cambiato la mia vita»

L'apneista e danzatrice subacquea cinese Dada Li ci racconta il mondo di Y-40, la piscina termale che diventa un teatro sott'acqua.
- - Ultimo aggiornamento
loading

La Y-40 The Deep Joy – la piscina termale più profonda al mondo – è anche un teatro subacqueo, come ci ha dimostrato la performance di Dada Li. La nota apneista e danzatrice subacquea si è esibita – insieme a Julie Gautier – in occasione della presentazione della piscina. Dirette da Behind The Mask – la crew internazionale specializzata in visual acquatico coordinata dal videomaker tedesco Florian Fischer – le due danzatrici hanno mostrato la forma dell’acqua.

Dalla Cina a Montegrotto Terme (PD), l’arte di Dada Li ha quindi viaggiato sempre con lo scopo di plasmare il mondo subacqueo. «Ciò che faccio non è uno sport, è arte» precisa infatti Dada Li ai nostri microfoni.

«Ho iniziato nel 2012, nove anni fa. Oggi sono particolarmente onorata perché il mio idolo, Julie Gautier, mi ha ispirato molto con il suo film e con le sue performance. Sono una apneista professionista, ho visto il suo film e ho capito che poteva essere più di uno sport. Con l’immaginazione hai molte possibilità di movimento. Oggi ho la possibilità di esibirmi con lei e per me è un onore».

Dada Li

Dada Li, La Fenice Blu arriva a Murano

La performance dell’apneista cinese Dada Li ideata da Florian Fischer in Y-40 si intitola La Fenice Blu. Ed è diventata di ispirazione per Stefano Dalla Valentina, il noto Maestro vetraio di Murano, che ne ha fatto un’opera d’arte di rara bellezza. La danzatrice cinese durante la sua esibizione ha volteggiato nella parte profonda del cilindro di Y-40, l’anima della piscina dalla forma dell’iride azzurro. Così, l’artigiano ha impresso l’immagine in una creazione di vetro di Murano.

Per la prima volta gli spettatori hanno potuto assistere sia all’esibizione che ha dato i natali al capolavoro, sia alla scultura di vetro esposta eccezionalmente per l’occasione. Un continuo richiamo tra i due elementi che contraddistinguono il territorio veneto. L’acqua, risorsa preziosa delle Terme di Abano Montegrotto e paesaggio che circonda Venezia, ed il fuoco che scalda il sottosuolo euganeo e che fonde il vetro veneziano.

«Ho iniziato nel 2012, la prima volta ero nel mare e ho capito che il mondo sott’acqua è diverso e drammatico. – dice Dada Li – La prospettiva è completamente diversa. Così ho iniziato il mio viaggio. Il mondo sott’acqua ha cambiato la mia vita».

Dada Li

Y-40 e la forma dell’acqua

Lo spettacolo è stato però reso possibile dall’eccezionalità della Y-40. Profonda ben 42,15m, la Y-40 vanta un tunnel sotterraneo lungo ben 13 metri, l’unico al mondo sospeso e completamente immerso all’interno di una architettura acquatica.

«L’acqua qui è speciale e l’architettura è magnifica, dalla piscina al tunnel. Mi ha permesso di avere approcci differenti. Qui sicuramente mi alleno meglio, anche se ci sono stata solo cinque volte. Ma quando vengo qui, ogni giorno posso immergermi in questo miracolo» conclude Dada Li.