Chadia Rodriguez: «Chi se ne frega dei canoni estetici»

Sarà Chadia Rodriguez la protagonista del primo #MartiniLiveBar del 2021. Qui Chadia ci parla di musica, live e di rottura dei tabù.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Sarà Chadia Rodriguez la protagonista del primo #MartiniLiveBar del 2021. Dopo il successo delle prime tre tappe, che hanno raggiunto oltre 70.000 persone, la Terrazza Martini torna dunque ad ospitare i live che saranno trasmessi in streaming. L’appuntamento è per giovedì 25 febbraio alle 19 sui canali Facebook e Instagram di Martini.

«Sono felice di poter condividere un’emozione così grande e ringrazio Martini per questa grandissima occasione» ci dice subito Chadia, che ci conferma che la setlist di giovedì prevede anche Donne che Odiano le Donne e che si esibirà accompagnata dalla dj TAMI.

LEGGI ANCHE: Nitro: «Non andrei mai a Sanremo. La musica? Non deve diventare virtuale»

«Donne che Odiano le Donne è una denuncia a tutti i comportamenti sgradevoli ricevuti dalle donne. Soprattutto quando si tratta di un’altra donna, diventiamo competitive. – ci racconta Chadia Rodriguez sull’ultimo singolo – Io non ce l’ho questa cosa, giocando a calcio ho imparato tantissimo a fare gioco di squadra. Mi sono sempre trovata però ad avere molti amici maschi, anche se vivere a Milano mi ha fatto conoscere grandi artiste e amiche. Spero che questa canzone aiuti tutte noi ad aiutarci di più».

Del resto, il video – diretto da Fabrizio Conte – si apre con un’immagine fortissima: Chadia stesa a terra «circondata da donne, e nessuna mi aiuta». «Nella seconda strofa, invece, c’è questo mio gruppo di amiche con cui eseguo una fantastica coreografia. Fare squadra ci fa sentire anche meno soli».

In Donne che Odiano le Donne c’è la produzione di Big Fish e la voce di Erika Lei. Ma, del resto, Chadia non è nuova alle collaborazioni al femminile.

«Non scelgo le artiste per la fama, ma per il tipo di donne e artiste che sono e per ciò che riescono a trasmettermi. Erika l’ho conosciuta in studio. Aveva registrato il ritornello ed era una bomba».

«Schiettezza e verità» per Chadia non sono solo due regole di vita, ma «requisiti della mia persona».

«Sono fatta così, se qualcosa mi dà fastidio non posso ignorarlo. – conclude Chadia – Quello che voglio fare è riuscire a parlare di qualsiasi tabù e di qualsiasi disagio. Una delle cose che mi ferisce di più è quando mi dicono Sei bella, come ti permetti di parlare di certi argomenti?. Cosa vuol dire? Magari non mi piaccio. E poi chi se ne frega dei canoni estetici».

Foto: Mattia Guolo