Leo Meconi, Zero4Leo e il singolo con Fresu: «Ogni mese conoscerete un lato nuovo di me»

Leo Meconi ci racconta il progetto Zero4Leo e il primo singolo, 'You Can Trust Me', in cui collabora con Paolo Fresu.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Venerdì 29 gennaio è uscito You Can Trust Me, il nuovo singolo di Leo Meconi che – per questo brano – collabora con Paolo Fresu. Un primo tassello fondamentale per il progetto che Leo svilupperà e ci mostrerà durante tutto il 2021 e che si chiama Zero4Leo.

«Il brano l’ho scritto ad agosto scorso subito dopo l’esperienza di X Factor. – ci racconta Leo – Ero in vacanza con gli amici in campagna e la prima sera non ho dormito. La mattina sono uscito prestissimo con la chitarra e il computer e, in mezz’ora, ho scritto e registrato questa canzone. L’avevo pensata come una ballad acustica molto semplice. Sentivamo però la mancanza di qualcosa che unisse tutto e ho pensato subito di chiedere a Paolo Fresu se potesse suonare la tromba. Mi ha subito detto di sì».

LEGGI ANCHE: Nashley: «I soldi non mi fanno sentire meno solo in mezzo alla gente»

Del resto è la musica (e soprattutto la sua fidata chitarra) a guidare il sentiero di Leo Meconi che – non a caso – è stato ribattezzato Guitar Man da Bruce Springsteen.

«L’esperienza con Bruce Springsteen è stata casuale. – ci racconta in proposito il cantautore – Io lo seguo da quando sono piccolo perché i miei genitori sono suoi grandi fan. Sono stato a vari concerti e, nel 2016 a San Siro, avevo un cartello con scritto Posso suonare la chitarra con te?. Lui su Dancing in the dark mi ha chiamato per suonare sul palco».

Leo Meconi e il progetto Zero4Leo

Zero4Leo è, in realtà, l’alter ego a fumetti dell’artista che diventa il protagonista, musicale e grafico, delle storie che Leo Meconi ci presenterà ogni mese.

«È un progetto nato qualche mese fa. Avevamo già in mente di far uscire un album all’inizio del 2021, ma abbiamo pensato di fare un progetto che durasse tutto l’anno e che per ora fosse tutto in digitale. L’ho chiamato Zero4Leo, perché 04 è il mio anno di nascita. Voglio portare ogni mese qualcosa di nuovo».

«Il primo singolo l’avevo pensato come ultima traccia dell’album e non come singolo. – ci dice ancora Leo – Poi ci siamo detti di provare a farlo uscire. Per i prossimi mesi ci saranno sorprese e molte novità. Ogni mese conoscerete un lato nuovo di me».