‘Cattive Stelle’, Francesca Michielin e Vasco Brondi: «La fine di un’era è un nuovo inizio»

Francesca Michielin e Vasco Brondi in 'Cattive Stelle' cantano la fine di un'era. Ma è anche il racconto di un nuovo inizio.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Si intitola Cattive Stelle feat. Vasco Brondi il nuovo brano di Francesca Michielin, una collaborazione che si inserisce nel nuovo capitolo del progetto discografico FEAT, in uscita nella settimana di Sanremo 2021 per Sony Music. Un disco in continua evoluzione che cresce e si arricchisce per raccontare la bellezza dell’incontro, attraverso l’unione di artisti e amici di generi diversi, in un progetto collettivo anticipato dalle collaborazioni con Vasco Brondi e Fedez, quest’ultimo con cui salirà anche sul palco di Sanremo.

LEGGI ANCHE: ‘Plaza’, il «carro armato» di Capo Plaza

«Sono contenta che questo pezzo esca adesso, perché è stato un anno assurdo. – dice Francesca Michielin – Io sono super appassionata di stelle. E poi mi piace come è arrangiato questo brano, è molto scarno ma molto emotivo. È come partire con una valigia leggera e iniziare l’anno in maniera diversa».

«Ci siamo sentiti di recente, abbiamo deciso di farla uscire ora perché è una sorta di inizio. – aggiunge Vasco Brondi – Abbiamo cambiato l’ultimo verso all’ultimo momento, lo sento molto in questi giorni. Guarda tramonta un’era, ed è vero ma in realtà è un inizio. Questa storia intima è ambientata nella realtà che stiamo vivendo adesso».

Vasco Brondi si aggiunge ai tanti artisti con cui Francesca ha già lavorato in FEAT: Carl Brave, Charlie Charles, Coma_Cose, Elisa e Dardust, Fabri Fibra, Gemitaiz, Giorgio Poi, Måneskin, Max Gazzè, ShivaTakagi & Ketra con Fred De Palma. Il progetto FEAT proseguirà sul palco dell’Ariston insieme a Fedez con il brano Chiamami per nome.

«Cattive Stelle – conclude Francesca – è un nuovo capitolo di FEAT, un lavoro che mi ha portato a lavorare con tanti artisti che stimo. Sono felice di portare avanti un progetto corale, a maggior ragione in un periodo come questo. Questo progetto proseguirà anche sul palco dell’Ariston».