Giulia Sol, dal teatro alla tv: «Sono sempre stata immersa nella musica»

L’attrice Giulia Sol è tra le protagoniste di ‘Tale e Quale Show’ che per la prima volta la porta in televisione. La nostra intervista.
-
loading

Cresciuta sul palcoscenico (quello dei teatri) e protagonista di molti musical di successo, Giulia Sol per la prima volta si trova alle prese con il piccolo schermo. E l’occasione è la partecipazione a Tale e Quale Show, programma di punta di Rai1 in onda il venerdì sera. Per la giovane artista, del resto, il rapporto con la musica è qualcosa che le appartiene da sempre, ma il mondo delle telecamere le è nuovo.

“In tv sto scoprendo un mondo a me totalmente sconosciuto – ci spiega Giulia – Non sono abituata alle telecamere e penso che il modo migliore per reagire a qualcosa che non è nella tua comfort zone sia restare ancorati a quello che si è.” E il percorso della Sol passa anzitutto dal musical.

“Non riesco a ricordare un momento in cui la musica abbia iniziato a far parte della mia vita, ci sono cresciuta – racconta Giulia – Sono sempre stata immersa nella musica, forse però l’illuminazione mi è venuta quando i miei genitori mi hanno portato a vedere a vedere Notre Dame de Paris.

Avevo quattro o cinque anni e lì ho deciso che avrei fatto musical, che avrei fatto la cantante: mi sono rimboccata le maniche e ce l’ho fatta. Sono felice del mio percorso perché è stato come realizzare un sogno e spero di poterlo portare avanti il più possibile. Non riuscirei a pensare una vita senza fare questo di lavoro.”

Penso che fare come lavoro la propria passione sia il goal della vita.

“L’insegnamento più prezioso che il teatro mi ha dato è stata la disciplina, poi la fatica e la ricerca nell’incontrare un personaggio. – continua Giulia Sol – Per esempio in Ghost non ero sempre d’accordo con la passività di Molly, con quel suo modo di non agire rispetto a quello che le stava succedendo. Invece, poi ho imparato ad amarla e a capire perché faceva così. Penso che farebbe bene a tutti fare teatro perché mettersi nei panni degli altri è sempre un insegnamento.”

LEGGI ANCHE: Maldestro: «Preferisco i cazzotti sul volto alle cicatrici dentro di me»

Giulia Sol tra musica, social e nuovi progetti

“La mia playlist è davvero varia – ci confessa l’attrice – Mi piace molto l’r’n’b, penso che sia la sfera in cui mi rispecchio di più, ma adoro anche molti artisti giovani. Adoro Mahmood e il suo sound, e ovviamente sono una nerd dei musical: non mi ne perdo neanche un album da Broadway e dal West End.”

Penso che uno degli album più belli che siano stati scritti nella musica pop dell’ultimo decennio sia The Edge Of Glory di Lady Gaga.

Dei social, invece, ci spiega. “Il mio rapporto con i social è fatto di amore e odio: li ho sempre usati molto, fin dal liceo, e soprattutto YouTube che credo sia il migliore. Instagram invece è molto diverso. Sono consapevole che sia fondamentale anche nel lavoro ma spesso l’abuso di immagini vada a discapito del contenuto. Le foto infiocchettate per bene non sono sempre la realtà, bisogna saperle dosare.”

Da bergamasca, poi, il ricordo va alla sua città nel periodo più difficile di questo 2020. “Per Bergamo è stato un anno duro ma sono stata fortunata perché il Covid non ha toccato la mia famiglia però molte persone vicine a noi non ci sono più. La situazione era drammatica e spero che non ci siano ricadute. I bergamaschi hanno dimostrato di essere un popolo forte e sono orgogliosa della mia città.”

E per il futuro cosa dobbiamo aspettarci? “Spero di tornare presto in Ghost nel ruolo di Molly e poi si vedrà… dita incrociate! Intanto pensiamo a Tale Quale: voglio godermi questa esperienza.” 

Foto da Ufficio Stampa Alessandra Placidi