Annalisa è ‘Nuda’: «Attraverso le canzoni abbatto i pregiudizi»

Esce il 18 settembre 'Nuda', il nuovo album di Annalisa in cui l'artista prova ad abbattere gli stereotipi e i pregiudizi.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Si intitola Nuda il nuovo album di Annalisa, in uscita il 18 settembre. E non poteva esserci titolo più adatto, perché – ascoltando le 13 tracce (divise in lato A e lato B) – l’impressione è proprio quella di ammirare l’artista senza orpelli e senza filtri. Un manifesto sincero che non cavalca tuttavia le fragilità dell’animo umano ma ne esalta le ombre e gli angoli negativi, necessari quanto quelli positivi che ci sforziamo sempre di mostrare.

«Nuda è la volontà di mettersi a nudo e cercare di essere onesta. – ci dice Annalisa – Volevo provare, attraverso le canzoni, a far cadere i pregiudizi e le pose che in fondo abbiamo tutti. La musica ci dà una grande possibilità, quella di provare a far uscire anche tutto il resto. Non c’è solo la versione migliore di noi che scegliamo di mostrare, c’è anche la quotidianità, la vita tra le mura di casa, il momento difficile. La vita non è solo il paesaggio mozzafiato che pubblichiamo sui social».

«Penso sia giusto e a volte impopolare essere onesti. Inevitabilmente se ti esponi mostri al fianco e non a tutti piace, però bisogna farlo. Bisogna tirar fuori anche questo aspetto perché ci rende vicini, umani e più interessanti».

Il lato A e il lato B, in questo senso, sono due facce della stessa medaglia. Se nel lato A, Annalisa canta le canzoni che maggiormente la rappresentano, nel lato B c’è spazio per la sperimentazione, che raggiunge il suo culmine proprio con l’ultima traccia della tracklist, N.U.D.A. (nascere umani diventare animali) con Achille Lauro.

«In quel brano – spiega Annalisa – gioco, uso le metafore e anche la malizia, nascondendo però sempre qua e là un messaggio e un contenuto. Mi piace ed è un metodo tipico di Lauro, che appartiene molto anche a me».

Oltre a Achille Lauro, in Nuda ci sono featuring con Rkomi, J-Ax e Chadia Rodriguez. Il ‘duetto’ con Chadia è viscerale, mentre Romantica – con J-Ax – è quasi un inno alla naturalezza.

«Romantica è un manifesto anti-etichette, in cui io parlo del romanticismo per dire che ogni aspetto della vita deve essere vissuto per come ci sentiamo e non aderendo a un’idea che si ha di quell’aspetto. Dobbiamo scardinare l’idea della donna docile, non perché sia sbagliata ma perché non tutti siamo così. Dico tutti perché io e J-Ax diciamo la stessa cosa, si parla di persone che vivono la vita a modo loro senza rientrare in nessuna categoria».

In tutte le canzoni c’è la penna di Annalisa (con la collaborazione di alcuni autori, tra cui Zibba, e la produzione di Michele Canova, Dardust e d.whale): sono brani nati da appunti sparsi, maturati poi durante il lockdown.

«Nuda è un disco in cui mi sono osservata tanto, tirando fuori aspetti che non sempre si vedono. – ci spiega Annalisa – Durante il lockdown ci ho ripensato molto, anche se il disco era pronto a marzo. Ho riaperto qualcosa, modificato, aggiunto. E lo dico: il disco che esce il 18 settembre è meglio di quello che sarebbe uscito a marzo».

Annalisa racconta Nuda anche in un podcast su Spotify con cui accompagna gli ascoltatori alla scoperta del nuovo album.

«È una bella finestra. Viene fuori tanto di me e ne sono contenta. – conclude – Si tratta del primo podcast della mia vita e spero che non sia l’ultimo. Mi sono emozionata, mi sono sforzata così tanto di raccontare che mi sono anche un po’ liberata, come una seduta dallo psicologo. In fondo la musica per me è un mezzo per darmi risposte e guardarmi da fuori».

Annalisa, la tracklist di Nuda

A SIDE

  1. Nuda
  2. Romantica feat. J-Ax
  3. Tsunami
  4. Houseparty
  5. Cena di Natale
  6. Bonsai

B SIDE

  1. Piove col sole
  2. Principessa feat. Chadia Rodriguez
  3. Graffiti
  4. D’oro
  5. A te cosa piace fare
  6. Vento sulla luna feat. Rkomi
  7. N.U.D.A. (nascere umani diventare animali) feat. Achille Lauro