Francesca Michielin: «Cheyenne e l’incontro-scontro tra natura e urban»

Francesca Michielin ci racconta "Cheyenne", il nuovo singolo in featuring con Charlie Charles uscito venerdì 15 novembre.
-
loading

Si intitola Cheyenne il nuovo singolo di Francesca Michielin, uscito venerdì 15 novembre e apripista del prossimo album di inediti, in arrivo nella primavera del 2020. Prodotto da Charlie Charles e scritto da Alessandro Raina, Davide Simonetta e Mahmood, Cheyenne racconta un cambiamento, di cui la stessa Francesca è stata in fondo protagonista.

«Sono super felice di ritornare a fare musica dopo questo anno e mezzo passato a scrivere, a fare un sacco di viaggi e ad incontrare persone nuove, tra cui Charlie Charles e Mahmood. – commenta Francesca – Cheyenne parla di incontro e scontro e anche di allontanamento dal proprio habitat naturale, o almeno io lo interpreto così. Racconta di quando mi sono allontanata dalla mia città d’origine per venire qui a Milano e sono passata da un ambiente più tranquillo a una realtà più urban. Ho dovuto iniziare una fase di adattamento e tirare fuori quell’attitudine di resistenza, non dico proprio da guerriera».

LEGGI ANCHE: Gianna Nannini fa ‘La differenza’: «Riparto dal blues per un rock nuovo»

L’album – a detta di Francesca – racconterà proprio «l’incontro e lo scontro tra natura e urban», che si può vedere ben rappresentato anche dalla grafica scelta per il lancio del singolo.
«Charlie Charles era il produttore perfetto per questo brano – continua la Michielin – perché la canzone ha una scrittura molto pop e un linguaggio molto fresco. Mi piaceva l’idea che la musica fosse molto minimale e nello stesso tempo molto forte e molto emotiva».

Francesca tornerà anche dal vivo «per una data speciale e unica nel suo genere»: il 20 settembre 2020 sarà infatti la protagonista del Carroponte di Sesto San Giovanni (MI). «Sarà una festa più che un concerto» anticipa la Michielin.