Ostello Ossigeno, Villa Iaccarini diventa un eco-ostello

Inaugura il 18 gennaio a San Nicola a Itri l’Ostello Ossigeno, riportato alla luce grazie al progetto Itinerario Giovani di Regione Lazio.
-
loading

Inaugura il 18 gennaio a San Nicola a Itri l’Ostello Ossigeno, un nuovo luogo storico riportato alla luce grazie al progetto Itinerario Giovani, finanziato da Regione Lazio e Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Gestito dall’associazione giovanile Naturae APS, l’Ostello Ossigeno occupa e riveste le stanze di Villa Iaccarini, residenza nobiliare di inizio ‘900 nel Parco dei Monti Aurunci (un’area naturale protetta di quasi 20mila ettari). Lunghi interventi hanno permesso di riaprire le porte di un luogo a lungo inabitato e che ora sarà un eco-ostello gestito interamente dai giovani.

Costruita all’inizio del 1900 come residenza nobiliare di campagna, Villa Iaccarini è un immobile che ha ospitato negli anni diverse attività. Ha inoltre subito un grave deperimento a causa della tempesta Vaia del 2018. Grazie agli obiettivi del progetto di Itinerario Giovani e al lavoro della Regione in sinergia con l’Ente del Parco dei Monti Aurunci, Villa Iaccarini diventa un luogo di condivisione, gestito dagli Under35 per ospitare nuove generazioni e portarle a scoprire il territorio e le stanze della villa.

Immerso completamente nel verde l’Ostello Ossigeno nasce proprio per essere un eco-ostello. Si trova del resto a pochi passi dall’Ostello del Golfo di Gaeta e dal parco avventura Woodpark, due realtà gestite dai giovani e inaugurate grazie sempre all’intervento di Regione Lazio. Lo premiano non solo dalla posizione (e il fatto che sia circondato da eccezionali aspetti floro-faunistici, idrogeologici e speleologici), ma anche le attività proposte.

www.ostellossigeno.it