Ablo, l’app che fa incontrare persone di tutto il mondo

Ablo, l'applicazione (eletta da Google Play la migliore del 2019) che alimenta i rapporti umani in tutto il mondo arriva in Italia.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Si chiama Ablo ed è stata scelta da Google Play come miglior applicazione nel 2019. Ablo, per inciso, è il social media che avvia nuove conversazioni tra persone di tutto il mondo facendole incontrare per la prima volta e offrendo a tutti la possibilità di scoprire nuove realtà e culture. A poche settimane dall’arrivo in Italia si contano già 255 mila iscritti. In Europa sono invece ben 1,8 milioni e continuano a crescere di giorno in giorno.

LEGGI ANCHE: Ying Li, dalla Cina a Milano: «Affascinata dal potere della musica»

Disponibile gratuitamente su Android e iOs, i primi italiani che hanno già scaricato l’app – dati alla mano – preferiscono attaccare bottone con utenti brasiliani, colombiani, indiani e turchi attraverso messaggi, video-chiamate e live stream. E non c’è alcuna barriera linguistica, soprattutto se si può contare sulla traduzione istantanea offerta dall’app. D’altronde, il vero scopo dell’app è mettere in contatto milioni di persone in tutto il mondo stimolando conversazioni interessanti sin dall’inizio, mettendo in relazione gli individui non solo con gli altri, ma anche con sé stessi.

Insomma, Ablo non è la solita app meteora e non ha nulla a che vedere con il mondo del dating. Il clou dell’app è la nascita di nuove conversazioni durante i live stream, qualsiasi cosa accada dopo il primo incontro è a discrezione degli utenti – e grazie al modo in cui l’app è programmata, tutto può succedere.

Per scaricare l’app: https://ablo.live