Sanremo 2022, va in scena la serata finale (e Mengoni c’è)

Il Festival di Sanremo 2022 arriva alla sua serata più attesa: ecco cosa succederà durante la finale, co-conduttrice Sabrina Ferilli.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Archiviata anche la serata delle cover con il trionfo di Gianni Morandi affiancato da Jovanotti, il Festival di Sanremo 2022 vola verso la finale. Sabato 5 febbraio, infatti, viene incoronata la canzone della 72° edizione del Festival della Canzone Italiana che sarà ambasciatrice della nostra musica all’Eurovision 2022 in scena a Torino. La consueta conferenza giornaliera della Rai non può che festeggiare ancora una volta i risultati che Amadeus si porta a casa.

Stando ai freddi numeri, la prima parte dello show ha raggiunto 14 milioni 731 persone (share al 59,2%). La seconda, invece, è stata seguita da 7 milioni 543 milioni di telespettatori con share al 63,5%. Complessivamente, dunque, il risultato – che il Direttore di Rai 1 Stefano Coletta non esita a definire “straordinario” – porta a un ascolto medio di 11 milioni 378 mila persone con il 60,6% di share.

LEGGI ANCHE : – Sanremo 2022: quali sono le canzoni più suonate con Alexa

Sono felice oltre quanto immaginato nei miei sogni, è stata una serata indimenticabile”, è il primo commento di Amadeus.  “Di quelle che ai miei tempi avrei registrato su VHS e tenuto fra i ricordi. E ovviamente agli artisti”.

Le parole di Sabrina Ferilli

“Sono molto contento e ho applaudito a questo grande successo da esterna”, commenta Sabrina Ferilli a proposito degli ascolti. “Sono contenta quando le cose funzionano e colpiscono il bersaglio. Essendo la Rai un’azienda di stato, un risultato buono è un risultato di tutti. Per chi fa questo mestiere, ovviamente, questo è un momento straordinario a cui si ambisce. Ed è anche un rischio perché l’emozione gioca tanto, non è detto che uno poi faccia una bella figura”.

“Per arrivare alla proclamazione, faremo dei corsi sopravvivenza e distribuiremo pop corno per arrivare alle tre di mattina”, sorride la Ferilli. “Sono molto felice di esser qua e anche di rivedere persone con cui ho iniziato la mia carriera trent’anni fa”.

Quindi, l’attrice racconta un aneddoto circa il suo coinvolgimento da parte di Amadeus: “Mi hanno chiamato ai primi di gennaio e ho detto subito di sì. Ma dovete sapere cosa poi è successo… La cosa strana è che io non ho mai sofferto di cervicale eppure durante le festività mi è venuto un dolore mai provato. Dopo una serie di analisi mi danno una serie di medicine per cui, non abituata a prender farmaci, sono stata per sette-otto giorni intronata cotta. Sembravo un drogato di crac, come in trans. In quei giorni mi ha chiamata Lucio Presta e, appunto, ho detto di s’, ma poi mi è venuto il dubbio che non avesse chiamato nessuno in realtà. Non sapevo come farmelo riconfermare!”.

Parole di stima, poi, per il conduttore e direttore artistico: “Amadeus in questi anni si è strutturato davvero in un mood unico – dice Sabrina – Lui è più di un conduttore, ha una gentilezza che ti mette a tuo agio. La sua intelligenza nella capacità di accogliere è un valore non aggiunto ma unico di Amadeus. Cosa faremo stasera? Avevo proposto ad Amadeus di spogliarci sul palco e fare un trenino ma non siamo ancora così avanti… “, sorride Ferilli.

Infine, un ricordo ai festival che hanno segnato di più l’attrice. “Ci sono tante canzoni, ricordo bene però Maledetta primavera di Loretta Goggi: è  stata la colonna sonora della mia adolescenza, degli amori giovanili. Sanremo, poi, è un patrimonio nazionale e mi dà sempre fastidio quando lo si attacca a sproposito”.

LEGGI ANCHE : – Sanremo e Spotify, Mahmood e BLANCO da record: le tre canzoni più ascoltate

Gli ospiti della serata finale

La serata finale del 72° Festival di Sanremo conferma (finalmente) Marco Mengoni come ospite musicale, la Banda della Guardia di Finanza, Orietta Berti e Fabio Rovazzi. Annunciato, anche, un omaggio a Raffaella Carrà con la consulenza artistica di Sergio Iapino, presente in sala. Alla fine delle venticinque performance, sarà proclamato il podio, con successiva votazione per proclamare la canzone vincitrice.

Foto Kikapress