‘Sound Up’, la campagna di Spotify per l’uguaglianza di genere nei podcast

Avviata anche in Italia la nuova iniziativa che promuove l’uguaglianza di genere anche nel mondo dei podcast. Ecco in che cosa consiste e come candidarsi.
- - Ultimo aggiornamento
loading

È stata lanciata ufficialmente anche in Italia la campagna Sound Up, iniziativa globale di Spotify che vuole promuovere l’uguaglianza di genere nel mondo dei contenuti audio. Il programma ha, infatti, come obiettivo quello di supportare la produzione di titoli originali che coinvolgano categorie poco rappresentate nell’ambito del podcasting.

Se da una parte la richiesta di podcast aumenta (qui i dati del report sulla Generazione Z e sui Millennial), restano purtroppo molte disuguaglianze nell’industria dell’audio. Spotify diffonde dati che fanno pensare: per esempio, solo il 22% dei podcast nella Top 100 italiana è condotto da donne, quindi meno di uno su quattro. A fronte del 64% dei titoli di maggior successo condotti da uomini.

E tra i titoli a conduzione femminile, quasi il 60% appartiene a Salute e Benessere ed Educazione. Solo il 14% rientra nelle categorie restanti come Società e cultura e Attualità. Da questo quadro prende il via Sound Up, che intende contribuire alla presenza femminile dei podcast per moltiplicare le voci.

“Questo programma offrirà a donne creative e di talento le giuste risorse e il supporto per far sentire la loro voce”, spiega Eduardo Alonso, Head of Studios, Sud Est Europa di Spotify.  “Abbiamo visto emergere incredibili storie di successo in tutto il mondo da quando Sound Up è stato lanciato nel 2018, e non vedo l’ora di scoprire quanto di buono potrà succedere anche in Italia.”

Il programma è in collaborazione con Sabrina Tinelli (responsabile dei contenuti editoriali per Chora Media) e Rossella Pivanti (producer indipendente), che affiancheranno le aspiranti podcaster selezionate.

LEGGI ANCHE: Spotify presenta ‘Culture Next 2021’: ecco le tendenze di ascolto della Generazione Z

Sound Up: candidature e programma

Le candidature sono aperte fino al 10 ottobre tramite il sito dedicato che permetterà di selezionare dieci partecipanti per l’ammissione al programma virtuale. Questo, si svolgerà nel per quattro settimane dal 15 novembre e insegnerà le nozioni fondamentali per creare un podcast.

Per partecipare al programma, devi:

  • Identificarti come donna;
  • Avere almeno 18 anni;
  • Essere residente in Italia;
  • Essere appassionata di podcasting e avere una tua idea da sviluppare;
  • Non è richiesta alcuna esperienza precedente – stiamo cercando le idee migliori. Le partecipanti sono tenute a prendere parte a tutte le 4 settimane di durata del programma virtuale, così come a presentare un portfolio finale.

Per verificare tutti i requisiti di ammissibilità,  invitiamo a consultare i Termini e Condizioni del Programma.

Quanto costa
La partecipazione al programma è gratuita.

Cosa comprende
Fase 1 (2021): 4 settimane di formazione virtuale part-time – un mix di lezioni virtuali in diretta, video registrati e compiti a casa. Questa fase occuperà circa 8-10 ore a settimana. Tutte le lezioni programmate si svolgeranno di sera, così da non incidere sulla settimana lavorativa, mentre le restanti attività sono flessibili.

Fase 2 (2022): Fino a 10 partecipanti della Fase 1 saranno selezionate per partecipare insieme a noi ad una seconda fase di formazione, virtuale e in presenza nel corso del 2022, compresa 1 settimana di workshop, panels e attività relative al mondo del podcasting, che si terrà in presenza, con la guida di esperti e professionisti del settore. Il viaggio fino alla località italiana dove si svolgerà il workshop. Qualora dovessimo ritenere che per motivi di sicurezza la Fase 2 non potrà svolgersi in presenza, ci riserviamo il diritto di organizzare la Fase 2 in modalità virtuale.

Grafica da Ufficio Stampa Spotify Italia