XF2020, Bea Lambe racconta la dislessia come ‘Superpotere’: il video

Nella seconda puntata di X Factor 2020 dedicata alle Audition, la ventenne Bea Lambe ha convinto i giudici con un intenso inedito che racconta la sua dislessia.
- - Ultimo aggiornamento
loading

T-shirt, jeans e una frangetta quasi a nasconderle il viso. È così che Bea Lambe si è presentata davanti alla giuria di X Factor 2020 nella seconda puntata delle Audition, andata in onda giovedì 24 settembre su Sky Uno e sempre disponibile on demand. Il passo quasi incerto e le parole che si spezzano non riescono a nascondere del tutto la forza di questa giovane donna.

La ventenne ha, infatti, scelto di portare sul palco un brano inedito intitolato Superpotere, in cui la fragilità diventa forza. La debolezza e il senso di inadeguatezza legati alla patologia si trasformano così in un atto di coraggio che ha commosso tutti i giudici.

Il brano suonato al pianoforte ha colpito Emma, Manuel Agnelli, Hell Raton e Mika per la sua semplicità e sincerità. E i quattro sì sono arrivati senza tentennamenti ma con tanta commozione e ammirazione.

LEGGI ANCHE: Storie di donne e temi sociali: Gaia Gozzi rivela i podcast che ama

Nella stessa puntata, poi, insieme a Bea Lambe hanno passato la selezione anche Melancholia, Dylan, N.A.I.P., Tha Genio, Leo Meconi, Frada e Kyv, Daria Huber, Vergo e Meezy. En plein di no, invece, per Roberto Pagnanelli mentre Aleew ha ottenuto il sì del solo Hell Raton. L’appuntamento è per giovedì 1° ottobre su Sky e NOW TV con la terza e ultima parte di Audition.

Video e Immagini concesse da Sky / Sito ufficiale