Andrea Bocelli citato in giudizio per la scomparsa della cagnolina Pallina

Bocelli e la moglie Veronica, che con un accorato post hanno annunciato la scomparsa Pallina, si ritrovano ora con una denuncia per abbandono di animali.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Verrebbe da dire, oltre il danno la beffa. Il danno: Andrea Bocelli e la moglie Veronica hanno dovuto accettare che la loro cagnolina Pallina è scomparsa in mare. Proprio nei giorni scorsi la coppia ha condiviso un lungo e addolorato appello sui social con cui ha sollecitato chiunque avvistasse l’animale a farsi vivo per dare informazioni. Ma dopo lunghe ore senza buone notizie, il tenore ha abbandonato le speranze.

E fin qui si tratta di un brutta e triste avventura per la famiglia Bocelli. Ma ecco la beffa: l’Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) ha infatti citato in giudizio i coniugi denunciandoli per abbandono di animali e negligenza colposa. L’accusa, per quanto seria, non può che suscitare una certa perplessità se non ironia considerato l’affetto e le attenzioni da sempre riservate a Pallina e non solo.

LEGGI ANCHE: Covid-19, focolai a Seul: a rischio la componente offline di BTS Map of The Soul ON:E

“Secondo quanto dichiarato in un post e riportato dalla stampa nazionale e locale nella giornata venerdì 21 agosto – rivendica Aidaa – il cane noto con il nome di Pallina risultante di proprietà del signor Andrea Bocelli è caduto in mare durante una gita in barca tra Arzachena e Golfo Aranci in Sardegna ed è risultato poi morto annegato.

Dalle ricostruzioni fatte dalla stampa e dai servizi nazionali televisivi dei quali si allegano alcune copie alla presente denuncia il cagnolino sarebbe caduto in acqua in un momento in cui nessuno lo osservava e della sua scomparsa ci si sarebbe accorti solo successivamente, fatto questo che ne avrebbe provocato la morte.” (Kikapress)

Insomma, l’incidente rischia così di diventare motivo di una battaglia legale che si aggiunge alla tristezza del momento.

Foto Kikapress