Junior Cally a Sanremo 2020 con ‘No grazie’: il testo della canzone

È la contestatissima quota rap di Sanremo 2020: Junior Cally si presenta al Festival con il brano ‘No grazie’. Ecco il testo della canzone.
-

Le polemiche della vigilia lo hanno ampiamente travolto ma, a quanto pare, per nulla scalfito. Così come la direzione artistica non ha avuto alcun tipo di dubbio sulla sua presenza all’Ariston. Junior Cally partecipa al suo primo Sanremo con il brano No grazie, pezzo ultra-rap dalle rime serrate e taglienti.

La traccia è una polaroid dell’Italia di oggi, scattata col filtro dell’ironia più pungente, e punta il dito contro populismo, odio e ipocrisie varie. L’artista che con l’album Ricercato del 2019 si è levato la maschera mantiene vivo il dibattito e dopo la kermesse annuncia due date evento (Roma e Milano).

“Tutto questo è incredibile – scriveva a poche ore dall’annuncio della sua presenza fra i Big di Sanremo 2020 – Mai nella mia vita avrei pensato di potervi augurare buon anno in questo modo, ma sicuramente l’ho sempre sognato”.  E l’ultimo post, di qualche settimana fa, mette tutti in guardia:

No grazie è il titolo del brano che presenterò sul palco di Sanremo. Chiamate una ditta per far ricostruire il palco dell’Ariston.

Junior Cally: il testo di ‘No grazie’

TESTO e MUSICA: Callyjunior / J. Ettorre / F. Mercuri / G. Cremona / E. D. Maimone / L. Grillotti

Non ho i superpoteri
ma tra tutti riconosco
chi fa la voce grossa
sempre e solo di nascosto.
Dovrei puntare il dito contro
e fare il populista,
non fare niente tutto il giorno
e proclamarmi artista.

No no
No no
No – no grazie [x4]

Ogni mattina
avrà l’oro in bocca
finché ho i soldi nascosti nel letto
con la resistenza
alla dittatura
del politicamente corretto.

Il mio sogno è quello di arrivare in alto
senza spendere i soldi di un altro.
Faccio cattivo viso
a buon gioco
e anche se sono bello
non piaccio.

Non ho i superpoteri
ma tra tutti riconosco
chi fa la voce grossa
sempre e solo di nascosto.
Dovrei puntare il dito contro
e fare il populista,
non fare niente tutto il giorno
e proclamarmi artista.

No no
No no
No – no grazie [x4]

Spero si capisca che odio il razzista
che pensa al Paese ma è meglio il mojito
e pure il liberista di centro sinistra che perde partite e rifonda il partito.
Si chiedono “questo da dov’è uscito?”
Dal terzo millennio col terzo dito,
parlare di eccesso non è eccessivo,
sono il fuori programma televisivo.

Non ho i superpoteri
ma tra tutti riconosco
chi fa la voce grossa
sempre e solo di nascosto.
Dovrei puntare il dito contro
e fare il populista,
non fare niente tutto il giorno
e proclamarmi artista.

No no
No no
No – no grazie [x4]

Giuro la smetto con sta storia del rap,
voglio scrivere canzoni d’amore per la mia ex,
trovarmi un lavoro serio e diventare yes man
insultare tutti sì ma solamente sul web.

No grazie
No no
No no
No – no grazie [x4]

LEGGI ANCHE: Sanremo 2020, Amadeus: «Passato, presente e futuro»

Foto da Ufficio Stampa MN