When We Were Young Festival, l’evento che fa rivivere le icone emo e pop punk

È ora di tornare a truccarsi di nero e sfoggiare dei capelli improbabili: a ottobre a Las Vegas si terrà il festival che celebrerà la musica emo e pop punk dei primi anni Duemila con nomi come My Chemical Romance e Avril Lavigne
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’effetto nostalgia riesce sempre a fare breccia nei cuori delle persone. Anche in quelli degli emo. È stata annunciata la line up del “When We Were Young Festival” e i fan di emo e pop-punk fanno festa. L’evento si svolgerà a Las Vegas il 22 ottobre e gli headliner saranno i My Chemical Romance e Paramore.

LEGGI ANCHE: Coachella 2022: anche i Måneskin nella line-up

When We Were Young Festival, la line up

Le band alternative degli anni duemila sono pronte a far saltare nuovamente gli amanti del genere. E la line up del “When We Were Young Festival” non delude le aspettative. Scorrendo il cartellone infatti si possono trovare i nomi di Bring Me the Horizon, A Day to Remember, Bright Eyes, Jimmy Eat World, The All-American Rejects e tantissimi altri. Tra questi anche Avril Lavigne, recentemente tornata sulle scene con due singoli, Bite Me e Love It When You Hate Me che ci danno l’impressione di essere nuovamente nel 2007-2008.

I biglietti

La pre-sale dei biglietti inizierà venerdì 21 gennaio. Sul sito ufficiale del “When We Were Young Festival” ci sono tutte le informazioni necessarie per organizzare al meglio la trasferta a Las Vegas e tornare 17enni in men che non si dica.

L’ombra dell’Astroworld

Eppure, a gettare un’ombra su questo grande evento è la paura che qualcosa vada storto come al festival Astroworld. L’evento di Travis Scott lo scorso novembre ha infatti provocato 10 morti e centinaia di feriti. È quindi allarme sicurezza, e online diverse persone si chiedono se questa volta tutto filerà liscio o ci saranno incidenti pericolosi per l’incolumità dei presenti.

A organizzare il “When We Were Young Festival” è Live Nation Entertainment, la stessa compagnia di intrattenimento dal vivo che ha organizzato l’Astroworld.

Come riporta Newsweek.com, Live Nation sta affrontando molteplici cause per la tragedia dell’Astroworld. A dicembre, è arrivato l’annuncio che una commissione del Congresso indagherà sul promotore. Il comitato di sorveglianza della Camera ha confermato l’avvio di un’indagine sui “ruoli e responsabilità dell’Astroworld Festival, sulla pianificazione della sicurezza per l’evento e sui passi compiuti da Live Nation Entertainment dopo essere stata informata che le forze dell’ordine avevano dichiarato l’evento un ‘evento di massa’”.

La società ha risposto dicendo che sta assistendo le autorità locali nelle loro indagini su Astroworld e che hanno il “cuore spezzato” per i tragici eventi accaduti. “Stiamo assistendo le autorità locali nelle loro indagini e ovviamente condivideremo le informazioni anche con il Comitato. La sicurezza è fondamentale per gli eventi dal vivo e Live Nation si impegna in una pianificazione dettagliata della sicurezza in coordinamento con le parti interessate locali, comprese le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e i professionisti EMT”.

Foto: Kikapress