L’uomo. Sulle note di un veliero: il nuovo libro di Franco Vassia

Il volume racconta vita e percorso artistico di Lino Vairetti e della storica band prog/rock Osanna. Dall’infanzia nelle strade di Napoli alle avventure artistiche che coinvolgono musica, fotografia e performance varie.
- - Ultimo aggiornamento
L’uomo. Sulle note di un veliero: il nuovo libro di Franco Vassia

L’Uomo. Sulle note di un veliero (edito da Iacobelli editore e con le prefazioni di Guido Bellachioma e Renato Marengo) è il nuovo bel libro di Franco Vassia (acuto giornalista e scrittore, appassionato di musica progressive) che narra vita e percorso artistico di Lino Vairetti, fondatore degli Osanna, e della sua band.

Come gli altri membri di questa innovativa formazione, Vairetti ha sempre avuto il volto dipinto, le tuniche colorate, la vocazione sperimentale e la travolgente energia espressiva che contraddistinguevano gli Osanna sin dall’inizio. Un’innovazione per quei tempi e un’attitudine conservata nel corso degli anni che pare abbia anche influenzato certe affini scelte di un gruppo passato universalmente alla storia come i Genesis di Peter Gabriel (per i quali gli Osanna fecero da apertura in alcune date live negli anni ‘70).

E così gli Osanna hanno incarnato per cinquant’anni l’anima più pura e fiammeggiante del prog, inteso come continuo superamento di confini e crocevia di influenze. Tale è il sound degli Osanna e tale è stato il percorso del loro fondatore Lino Vairetti. Questo libro (arricchito da un esteso e adeguato compendio fotografico) racconta, dunque, la sua vita e la sua arte, dall’infanzia nelle strade di Napoli alle avventure artistiche che coinvolgono musica, fotografia, performance. Il tutto tenendo sempre al centro gli Osanna, con le loro incessanti mutazioni di nome e formazione e con la loro inesausta ricerca che ha mescolato musica classica, jazz, rock anglosassone e una peculiare rivisitazione della tradizione napoletana. Incrociando testimonianze dell’epoca con i ricordi e le riflessioni di Vairetti, Franco Vassia getta così nuova luce sui processi creativi e le vicende personali, ricostruendo azzardi creativi ed esperienze diverse, come la colonna sonora del classico noir Milano calibro 9 di Fernando Di Leo o il già citato tour con i Genesis. Inoltre, a completare perfettamente l’opera, il libro contiene un’accurata selezione dei testi della band scelti da Lino Vairetti.