Arturo Stalteri: nuovo album in uscita il 19 novembre

S’intitola Spirit of the Past il nuovo bellissimo lavoro dell’eclettico pianista romano che raccoglie e rielabora quasi mezzo secolo d’incontri musicali. Dal progressive rock dei Pierrot Lunaire a Philip Glass, da Antonello Venditti a Cat Stevens, Rolling Stones e Rino Gaetano.
-
Arturo Stalteri: nuovo album in uscita il 19 novembre

Spirit of the past (Felmay Records/distr.Egea Music) in uscita il prossimo 19 novembre, racconta quasi mezzo secolo di incontri, non solo artistici di Arturo Stalteri. Incontri solo apparentemente molto distanti tra loro, ma sicuramente accomunati dall’amore incondizionato per la musica. Le quindici tracce contenute nel CD rappresentano un vero e proprio diario di viaggio. Alcune melodie erano già apparse in precedenti incisioni, ma in questa occasione sono state suonate di nuovo, in una veste completamente rinnovata.

Un’avventura musicale originale e riuscita condivisa con amici artisti di grande spessore come Roberto Cacciapaglia, Carmine Capasso, giovane chitarrista attualmente nei Trip (storica band progressive) al sitar in Lady Ligeia, Grazia Di Michele, abbagliante astro della canzone d’autore che ha reinterpretato Canzone per Daria (un brano contenuto nel suo primo album, Cliche’, del 1978, al quale Stalteri aveva collaborato) riarrangiata per questo nuovo progetto. E poi Fabio Liberatori, ex Stadio (ora componente della Reale Accademia di Musica), pluripremiato autore per il cinema (basti citare le colonne sonore per le pellicole di Carlo Verdone), Federica Torbidoni del Nino Rota Ensemble e Antonello Venditti che dialoga (anche vocalmente con Stalteri) nella straordinaria rilettura della sua toccante Figli del domani (una canzone scritta nel 1974 e che gli fece ascoltare alla RCA, prima di inserirla nell’album Quando verrà Natale).

E ancora, oltre a composizioni originali, personali e riuscite reinterpretazioni di musiche e brani di  Fryderyk Chopin, Philip Glass, Cat Stevens,  the Rolling Stones e Rino Gaetano.  Insomma, un album davvero bellissimo e caleidoscopico che unisce sensibilità musicali diverse che riescono, attraverso le magiche intuizioni sonore (non solo pianistiche) di Stalteri  a convivere agevolmente. E, concludendo con le parole dello stesso Stalteri: Se è vero che il presente è illusorio e il futuro è in movimento, allora il passato ci definisce e ci incatena… Del resto, lo Spirit of the past è un ingannatore imperturbabile.

Titolo Spirit of the Past
etichetta Felmay Records
catalogo fy 7077
barcode 885016707729
paese Italy
genere piano & beyond
Distribuzione  In Italia
Egea Music

Tracklist

1)   Lady Ligeia (con Carmine Capasso)
2)   The Grey Havens’ Lullaby
3)   Moonshadow
4)   On the Nature of the Daylight (con Federica Torbidoni)
5)   Viaggiando tra i Riflessi
6)   Figli del Domani (con Antonello Venditti)
7)   Ètoile Polaire
8)    Notturno in Do Minore (con Fabio Liberatori)
9)    Ruby Tuesday  (to D.)
10)  Sonanze 3rd Movement (con Roberto Cacciapaglia)
11)  Passione d’Amore
12)  Canzone per Daria (con Grazia Di Michele)
13) Studio in La Bemolle Maggiore Op. 25 n°1
14)  The Quiet Road to the Sea (con Federica Torbidoni)
15)   Ma il Cielo è sempre più Blu