Si può fare: ripartono i live della Fondazione Musica per Roma

Fra cavea dell’Auditorium Parco della Musica e Casa del Jazz doppia stagione estiva di concerti da giugno a settembre. Fra i protagonisti Edoardo Bennato, Colapesce Dimartino, Gino Paoli, La Rappresentante di Lista, Paolo Fresu, Stefano Bollani etc.
-
Si può fare: ripartono i live della Fondazione Musica per Roma

Continuano gli annunci che confermano la volontà di  ripartire con gli  eventi live a partire dai prossimi giorni. Questa volta è il turno della  Fondazione Musica per Roma che riparte con una doppia stagione estiva di concerti e spettacoli al Parco della Musica e alla Casa del Jazz all’insegna del “Si può fare”. La cavea dell’Auditorium Parco della Musica ospiterà da giugno a settembre una ricca programmazione di musica italiana rock, pop, jazz, indie e d’autore. Tra i protagonisti già annunciati degli oltre sessanta concerti Edoardo Bennato, Colapesce Dimartino, Gino Paoli, La rappresentante di Lista, Ariete, Paolo Fresu, Stefano Bollani. La Casa del Jazz presenterà per quattro mesi il meglio del jazz italiano con Dino Piana, Enrico Rava, Danilo Rea, Enrico Pieranunzi, Stefano Di Battista, Roberto Gatto, Chiara Civello, Rita Marcotulli, Maria Pia De Vito, Gianluigi Trovesi,. Non mancheranno alcuni stranieri. All’interno della programmazione estiva alla Casa del Jazz un programma di concerti sarà dedicato alle nuove produzioni della Parco della Musica Records con i concerti di Costanza Alegiani, Sarah Jane Ceccarelli, Giovanni Falzone, Giovanni Tommaso, Simone Alessandrini, Marco Sinopoli. “Il ritorno dal vivo è fondamentale. Il live fa bene all’anima. È un momento veramente importante lo scambio fra un artista e il pubblico. L’artista ha bisogno del pubblico tanto quanto il pubblico ha bisogno dell’artista”, parole dell’attore Lillo che era presente  all’evento. Presenti anche l’amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma, Daniele Pittéri, il Presidente della Camera di Commercio di Roma, Lorenzo Tagiliavanti, e la sindaca Virginia Raggi che ha osservato:“Quello che ci lascia la pandemia, oltre al dramma sanitario e al dramma sociale, è una grandissima capacità di resilienza. Abbiamo sperimentato tutti noi di essere in grado di resistere agli shock con una grande capacità di adattamento” Notevoli, naturalmente, le misure di sicurezza molto anche di sicurezza: fra queste il divieto di fumo. Saranno poi consentite solo mascherine FFP2 ed esclusivamente certificate e ci sarà il tracciamento del pubblico con posti assegnati per ciascuno. Per quanto riguarda poi specificatamente il programma sarà presente il grande jazz e le sue contaminazioni con Paolo Fresu (20/07), Calibro 35 (2/08), Robben Ford and Bill Evans (5/07), Stefano Bollani Trio (25/8), Snarky Puppy (3/09). Molti gli spettacoli tributo e originali tra musica e narrazione: The Beatbox e Carlo Massarini (17/06), Nicola Piovani (18/07), Christian De Sica (1/08) Pink Floyd Legend (7/08). Due le reunion molto attese prodotte in esclusiva per la rassegna estiva Si può fare: quella degli Almamegretta (14/06) e quella del PAF Trio, Paolo Fresu, Antonello Salis e Furio Di Castri (11/09). Si comincia l’8 giugno con Lillo e Greg, irresistibili frontmen dei Latte e i suoi Derivati e lo spettacolo Emozioni con Mogol e Giammarco Carroccia (10/6). I concerti dell’estate proseguono poi fino a settembre con grandi nomi della musica italiana, molti dei quali hanno scelto la cavea per far ripartire i loro tour dopo il lungo periodo di assenza dalle scene. Tra i grandi protagonisti della musica d’autore Sergio Cammariere (22/06), Edoardo Bennato (23/06), Niccolò Fabi (24 e 25/06), Roberto Angelini e Paolo Benvegnù (28/06) Gigi D’Alessio (9/07), Umberto Tozzi (13/07), Fiorella Mannoia (24 e 25/07), Gino Paoli e Orchestra (12/07), ColapesceDimartino (26 e 27/07), Max Gazzé (30 e 31/07), Luca Barbarossa (4/09), Motta (10/09). Tra le voci pop rock più amate di oggi Emma (18 e19/6), Fabrizio Moro (2 e 3/07), Piero Pelù (19/07), Nek (23/07), Lo Stato Sociale (8/08), The Zen Circus (8/09). Molti rappresentanti dell’indie e alternative pop rock come Myss Keta (21/06), Tre Allegri Ragazzi Morti (3/08), Francesco Bianconi (4/08), La Rappresentante di Lista (7/09). Tra gli artisti più amati e seguiti dai giovani Ghemon(8/07), Venerus (10/07), Dardust (11 luglio), Mecna (26/06) Willie Peyote (24/08), Coma_Cose (27/08) e Ariete (27/09). Le contaminazioni della musica popolare e world non mancheranno nei concerti di NCCP (15/06), L’Orchestraccia (27/06), James Senese Napoli Centrale (29/06), Noa (23/08), Il Muro del Canto (26/8).