Stefano Panunzi: fuori nuovo video e singolo

The Portrait è il titolo della traccia che anticipa l’uscita dell’album Beyond the Illusion. Il nuovo lavoro si avvale di grandi collaborazioni internazionali come, fra le altre, quelle con GRICE (voce nel singolo), Tim Bowness (No-Man), Gavin Harrison e Pat Mastelotto.
- - Ultimo aggiornamento
Stefano Panunzi: fuori nuovo video e singolo

The Portrait è il video e il nuovo singolo del musicista e tastierista romano Stefano Panunzi. Il brano è tratto dall’album Beyond the Illusion, in uscita, con la distribuzione di Burning Shed, il prossimo 26 marzo. Diretto da Adamo Mastrangelo, il videoclip di  The Portrait (con la voce dell’artista inglese GRICE) si inserisce artisticamente nel contesto musicale del nuovo  lavoro di Stefano. Il regista è stato ispirato dal titolo titolo dell’album varcando quel confine tra realtà ed illusione,  miscelando ciò che può accadere a quello che non può realizzarsi. Gli spazi e il tempo si dilatano e si restringono, proprio come avviene nella dimensione onirica, dove il sogno confonde possibile ed impossibile. Il video non ha una vera e propria conclusione:  la sceneggiatura lascia allo spettatore la facoltà di ricostruire il finale e dare al video ed alla splendida canzone una propria personale lettura. Musicista romano attivo in proprio ormai da più di un decennio, Panunzi permea i suoi album di forti echi strumentali che rimandano direttamente ai lavori di Jansen, Barbieri & Karn, dei Porcupine Tree, dei No-Man, e alla serie di ProjeKCts dei King Crimson. Beyond the Illusion è un collage lunatico di influenze progressive: un’opera che affonda le sue radici tra l’art rock e l’ambient jazz, il cinematic soundscape e l’alternative rock. Nel suo terzo album solista, articolato in 12 tracce (su CD e 9 su LP) che spaziano a tutto tondo tra art rock, progressive, jazz ambient, Panunzi si è accompagnato con grandissimi artisti di fama internazionale da lui entusiasticamente diretti: GRICE, Tim Bowness (No-Man), Monica Canfora, Nicola Lori (Fijeri), Cristiano Capobianco, Lorenzo Feliciati (Tiromancino, Niccolò Fabi, Pat Mastelotto, Roy Powell, Colin Edwin), Fabio Fraschini (Novembre, Zero Assoluto, Il Volo, Marina Rei), Ivan Ricchiuto, Luca Calabrese (Isildurs Bane, Richard Barbieri), Mike Applebaum (EnnioMorricone, Jovanotti, Zucchero, Tiromancino), Mike Bearpark (Tim Bowness, No-Man), Yuri Croscenko, Davide Alivernini, Gavin Harrison (Porcupine Tree, King Crimson, The Pineapple Thief) e Dario Vero (orchestratore, direttore d’orchestra e compositore di colonne sonore). Tra i brani spiccano The Bench, dedicato al compianto amico di penna Mick Karn dei Japan (suonò nei primi due album solisti di Panunzi);  I Go Deeper, scritto con Tim Bowness e inclusa in un’altra versione nell’album solista di quest’ultimo, Flowers at the Scene (2019); e tutti quelli cantati dalla voce di GRICE (al secolo Martin Grice Clarles Peters) compreso, naturalmente, l’ottimo singolo The Portrait appena uscito.

Stefano Panunzi
Beyond the Illusion

Autoproduzione/distr. Burning Shed – 26 marzo 2021 – CD/LP/DD

TRACKLIST

  1. When Even Love Cannot
  2. The Awakening
  3. The Bitter Taste of Your Smile
  4. Acid Love
  5. I Go Deeper
  6. Mystical Tree
  7. The Bench
  8. Her
  9. We Are Not Just We Are
  10. The Portrait
  11. The Doubt
  12. I Am!

CREDITI

Registrato e mixato da Fabio Fraschini al PlayRec Studio, Roma; mixaggi aggiuntivi di Andrea Secchi ai Forward Studios, Grottaferrata (Roma); masterizzato da Carmine Simeone ai Forward Studios

Copertina di Stephen Dean Wells
Stefano Panunzi – tastiere, programmazioni
Fabio Fraschini – basso su 5, 6, 9, 12; Gavin Harrison – batteria su 9; Cristiano Capobianco – batteria su
3, 5; Dario Vero – chitarra su 9; GRICE – voce su 2, 8, 10; Ivan Ricchiuto – chitarra su 5; Lorenzo Feliciati – basso su 3; Luca Calabrese – tromba su 6, 12; Mike Applebaum – tromba su 7, 9; Mike Bearpark – chitarra su 7; Monica Canfora – violino su 1, 4, 5; Nicola Lori – basso su 2, 7, 8, 10, 11/ chitarra su 2, 8, 10, 11; Yuri Croscenko – batteria su 7, 11; Tim Bowness – voce su 5