‘Inferno’, l’opera rock electro sinfonica di Francesco Maria Gallo ispirata alla Divina Commedia

In occasione della Giornata Nazionale dedicata a Dante Alighieri, esce 'Inferno, l'opera rock electro sinfonica di Francesco Maria Gallo.
-
‘Inferno’, l’opera rock electro sinfonica di Francesco Maria Gallo ispirata alla Divina Commedia

Giovedì 25 marzo, in occasione della giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri, esce Inferno, l’opera rock electro sinfonica di Francesco Maria Gallo. L’opera è ispirata alla celebre cantica della Divina Commedia e prodotta da Renato Droghetti con la supervisione di Manuel Auteri. E sempre da giovedì sarà in radio Caronte, primo singolo estratto dal disco e vero incipit del viaggio all’Inferno immaginato da Dante.

In uscita per l’etichetta bolognese SanLucaSound, Inferno – con musiche e testi di Francesco Maria Gallo – sarà disponibile in digitale e anche in formato CD e vinile, impreziosito da un libretto contenente tutti i testi dei brani, i controcanti a firma di Carla Francesca Catanese e le illustrazioni di Rodolfo Rod Mannara e della pittrice underground Allison Allis Geremia.

Con Inferno, Francesco Maria Gallo traghetta il pubblico nella dura discesa agli Inferi di Dante Alighieri, ma al tempo stesso anche nell’inferno della nostra contemporaneità. Infatti, seppur con lo sguardo rivolto al 1200 di Dante Alighieri, c’è un racconto contemporaneo in cui si riconosce lo specchio dei nostri tempi. Il tutto rielaborato in chiave rock con l’apporto di grandi artisti quali Ricky Portera (chitarra), Pier Mingotti (basso), Stefano Perez Peretto (batteria), Pietro Posani (chitarra), Simona Rae (cori e voce in Francesca) e Enrico Evangelisti (feat ne L’Inganno di Dante).

«Su consiglio del mio professore universitario, il grande Umberto Eco, che mi invitò a leggere la Divina Commedia con gli occhi di una persona matura – racconta Francesco Maria Gallo – quando ho riletto l’Inferno ho immaginato subito una trasposizione dell’opera nel genere musicale rock. Influenzato dal rock sinfonico dei Queen e dei Pink Floyd, con l’apporto di contaminazioni contemporanee, ho realizzato il mio concept album con l’aiuto di professionisti del calibro di Ricky Portera, chitarrista di Lucio Dalla, Pier Mingotti, bassista di Loredana Bertè, Stefano Peretto, batterista de Il Volo, e ancora della bellissima voce di Simona Rae, che tra gli altri ha cantato con Roul Casadei».

Inferno, i singoli e il libretto

Da giovedì 25 marzo saranno in rotazione radiofonica i singoli Selva Oscura e Caronte. I brani ci conducono nel viaggio all’Inferno immaginato da Dante Alighieri e idealizzato, nella sua opera musico-letteraria, da Francesco Maria Gallo.

L’album è composto da undici brani originali – di cui Gallo è autore di testi e musiche – ispirati ai canti danteschi e ai loro personaggi. Con Inferno Francesco Maria Gallo – ad eccetto del brano La Selva Oscura che riporta i versi originali del Proemio – sovrascrive la propria libera interpretazione. Si assiste così alla rielaborazione di un proprio inferno, ridisegnato secondo un personale punto di vista.

Nel libretto, ad arricchire l’opera musicale, anche la presenza dei controcanti a firma di Carla Francesca Catanese. Si tratta di poesie urbane con espliciti riferimenti all’inferno del mondo contemporaneo.

«Albergano qui ed ora, in un mondo trafitto, tra le maglie della musica trap, il sangue nero delle metropoli, i santi saldi di Zara, i barconi di Lampedusa, fino a Capitol Hill».

Inferno