Laura Pausini candidata al Premio Oscar: «Importante per la cultura italiana»

Una nomination forte «a livello emotivo» quella agli Oscar 2021 ottenuta da Laura Pausini per 'Io sì/Seen'.
- - Ultimo aggiornamento
Laura Pausini candidata al Premio Oscar: «Importante per la cultura italiana»

Con il brano Io sì/Seen (Atlantic/Warner) Laura Pausini è candidata dall’Academy Awards agli Oscar 2021. A quindici giorni esatti dalla vittoria dei Golden Globes, arriva la notizia della nomination del brano agli Oscar 2021 nella categoria Best Original Song.

Ancora una volta un incredibile traguardo per Laura e per il brano Io sì/Seen, nato dalla collaborazione con la pluripremiata compositrice statunitense Diane Warren (undici nomination agli Oscar), Bonnie Greenberg (music supervisor di film come Tutto può succedereIl matrimonio del mio migliore amicoWhat women want e The Mask) e, per il testo italiano coscritto con Niccolò Agliardi.

LEGGI ANCHE: Laura Pausini vince il Golden Globe: «Dedico questo premio all’Italia»

Io sì/Seen è l’original song del film prodotto da Palomar per Netflix The life ahead/La vita davanti a sé. La regia è di Edoardo Ponti, pellicola incentrata sul tema dell’accoglienza, dell’integrazione e della condivisione che segna il grande ritorno alle scene di Sophia Loren.

Le parole di Laura Pausini dopo la nomination agli Oscar 2021

«Da Agosto 2020 ad oggi sono entrata a far parte di una grande famiglia che non mi ha solo chiesto di essere la voce della canzone principale, ma ha creato un gruppo di persone che si sono dedicate con passione e dedizione nella creazione artistica di questo film. Tutti ci siamo messi a disposizione del messaggio che vogliamo portare dall’Italia nel resto del mondo. – commenta Laura Pausini sulla nomination agli Oscar – Voglio ringraziare Sophia, Edoardo, Diane, Niccoló, Bonnie e tutto il team di La vita davanti a sé perché ho scoperto un nuovo modo di scrivere e di essere diretta nell’interpretazione del canto che normalmente faccio per mia scelta in completa solitudine».

«Ringrazio anche Palomar e Netflix che mi hanno accompagnata in questo sogno. Questa nuova nomination stavolta è più travolgente che mai a livello emotivo, perché è molto importante anche per il nostro paese e per la cultura italiana. – ha dichiarato Laura Pausini – La canzone e il film sono dedicati alle persone che si sentono perse, abbandonate, senza protezione. Stato d’animo che conosco e che oggi più che mai vive in molte persone a causa della pandemia. Ma la speranza è l’insegnamento che questa canzone e questo film si sono proposti di dare come tema principale. Anche per questo, in maniera particolare, ringrazio l’Academy».