‘Dobugawa’: il nuovo manga di Aoi Ikebe dopo il successo di ‘Princess Maison’

Dopo il grande successo della serie 'Princess Maison', ecco un volume autoconclusivo di Aoi Ikebe, 'Dobugawa'.
-
‘Dobugawa’: il nuovo manga di Aoi Ikebe dopo il successo di ‘Princess Maison’

Arriverà in libreria e fumetteria il 31 marzo 2022 Dobugawa – La superficie dell’acqua di Aoi Ikebe, edito da BAO Publishing. Dopo il grande successo della serie Princess Maison, nella linea di manga Aiken si aggiunge dunque questo volume autoconclusivo di Ikebe, che conferma la sua poetica del quotidiano e l’attenzione verso i personaggi femminili.

«Giovanotto, sai, ti invidio. Perché tu potrai ammirare tanti panorami diversi, in futuro.»

Con una maestria poetica, in questo volume one-shot profondo e delicato, Ikebe sensei guida i lettori fra i sapori dell’infanzia e le vite di un cast di personaggi variegato, finché la trama non li fa incontrare o ritrovarsi.

Una donna anziana non vuole lasciare il quartiere in cui vive da sempre, anche se ora è troppo inquinato e il corso d’acqua che lo attraversa ha un odore insopportabile. Ma questo non sembra infastidirla e siede ogni giorno sulla panchina antistante un’ansa del fiume. Sogna? Ricorda? Aspetta qualcuno? Intorno a lei, intanto, la vita è costellata dalle esperienze degli abitanti del quartiere.

LEGGI ANCHE: ‘Da non aprire mai’, il nuovo libro di Ken Niimura sui miti giapponesi

Dobugawa, chi è Aoi Ikebe

Aoi Ikebe ha debuttato con Rakuyō. Successivamente lavora a Tsukuroi Tatsu Hito, da cui viene tratto pure un film: è la sua prima serie lunga e narra la storia di una giovane donna che lavora in una sartoria di abiti occidentali. Princess Maison segue le vicende di una ragazza decisa a comprare un appartamento con le sue sole forze. Il manga, con cui si aggiudica numerosi premi e da cui viene tratto anche un drama, si rivela un grandissimo successo. Altre opere degne di nota sono Ne Mama (uscito per Dynit come Mamma), che le vale un premio al Japan Media Arts Festival, Saudade, Dobugawa, Kagome Kagome e Zassō yo Taishi wo idake. Una delle caratteristiche che più si ammirano nel suo stile è la maestria con cui ritrae le donne della nostra epoca.

Dobugawa