I BTS e l’UNICEF celebrano il successo della campagna LOVE MYSELF: «Siamo cresciuti anche noi»

Come evidenziato nel nuovo rapporto dell'UNICEF sulla salute mentale, la campagna globale con i BTS è stata un successo.
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’UNICEF, la BIGHIT MUSIC e i BTS questa settimana celebrano il successo straordinario della campagna LOVE MYSELF. Un’iniziativa che ha raggiunto quasi tutti i paesi del mondo con messaggi positivi sull’amore e la cura di se stessi.

Come sottolineato nel nuovo rapporto UNICEF – La condizione dell’Infanzia nel mondo 2021, lanciato ieri – dal 2017, LOVE MYSELF ha generato almeno 5 milioni di tweet. Il rapporto parla anche di oltre 50 milioni di interazioni tra like, retweet e commenti.

«Abbiamo lanciato LOVE MYSELF come un modo per raggiungere i giovani e aiutarli a migliorare le proprie vite e i loro diritti. – hanno dichiarato i BTS – Durante il percorso, ci siamo sforzati anche noi di Amare noi stessi e, come gruppo e singoli individui, siamo cresciuti. Speriamo che molte persone abbiano sentito come l’amore ricevuto dagli altri possa diventare il potere che permette loro di amare se stessi».

BTS e UNICEF, raccolti 3,6 milioni di dollari

La band sudcoreana e la Big Hit hanno unito le loro forze con l’UNICEF nell’autunno del 2017. L’obiettivo comune era quello di aiutare a porre fine a violenze, abuso e bullismo. Ma anche promuovere l’autostima e il benessere tra bambini e giovani in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Diritti dei bambini e musica: BTS con l’UNICEF contro le violenze

Durante questo periodo, i BTS hanno raccolto 3,6 milioni di dollari per sostenere l’impegno dell’UNICEF a porre fine alla violenza. Hanno parlato ai capi di stato e ai leader mondiali durante la riunione annuale dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Hanno inoltre rilasciato un video musicale esclusivo per sostenere la campagna dell’UNICEF per incoraggiare l’amore e la gentilezza. Durante i loro live, in stand dedicati, sono state anche fornite informazioni su come ogni individuo possa proteggere se stesso e gli altri dalla violenza e dal bullismo.

Più di recente, le riflessioni personali dei BTS hanno aiutato bambini e giovani che si sono sentiti isolati, disconnessi e frustrati, dato che la loro routine, l’apprendimento e le attività ricreative continuano ad essere interrotte dal COVID-19.

Un impegno lungo 4 anni

«Quando si tratta di promuovere l’autostima e migliorare il benessere mentale, una delle cose più importanti che si possano fare è solo iniziare a parlare. Il modo innovativo in cui i BTS hanno aiutato a lanciare un messaggio positivo con il loro ‘esercito’ è semplicemente ineguagliabile e incredibilmente prezioso. – ha dichiarato Henrietta Fore, Direttore Generale dell’UNICEF – Siamo grati per tutto il lavoro che la band ha fatto per guidare questa importante iniziativa, e per tutto il loro sostegno all’UNICEF negli ultimi quattro anni».

All’inizio di quest’anno, i BTS e la BIGHIT hanno rinnovato il loro impegno per la campagna LOVE MYSELF. I Bangtan Boys si sono impegnati a raccogliere oltre 1 milione di dollari per l’UNICEF. Hanno inoltre sostenuto la campagna con i proventi della vendita del merchandising di LOVE MYSELF e parte delle vendite dell’album Love Yourself.

«Speriamo che il messaggio LOVE MYSELF possa continuare a essere utile per rafforzare la vita di tutti. – hanno aggiunto i BTS – Saremmo onorati se tutti e sette potessimo continuare questa campagna per ricambiare l’incredibile amore che abbiamo ricevuto, e dare alle persone la forza di avvicinarsi a LOVE MYSELF. Speriamo di continuare a fare quello che stiamo facendo e a dare voce a quello a cui stiamo dando voce, in modo da poter aiutare le persone a trovare la felicità e l’amore».