MAMAMOO: «Il nostro live un invito all’evasione. Il 2021? State all’erta!»

Le MAMAMOO ci raccontano cosa dobbiamo aspettarci dal concerto su LIVENow e commentano i loro sette anni insieme.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Saranno le MAMAMOO a portare il k-pop su LIVENow, la piattaforma che negli ultimi mesi ha portato nelle case degli spettatori concerti e show in live streaming. L’appuntamento è per l’1 maggio alle ore 21 (ora italiana) e non abbiamo dubbi sul fatto che Solar, Wheein, Moonbyul e Hwasa ci regaleranno un live già sulla carta incredibile. Ad anticiparcelo sono proprio le MAMAMOO, che hanno risposto a qualche domanda su come sarà lo show.

«Lo show su LIVENow sarà come un regalo per i fan – dice infatti subito Solar – canteremo tutti i successi dei nostri sette anni come MAMAMOO».

«Eseguiremo alcune canzoni che non suoniamo da tempo e che ci ha fatto piacere riprendere in mano. – aggiunge Hwasa – Quando la quotidianità si fa pesante, offriamo il nostro show come invito a un divertente viaggio di evasione».

Il palcoscenico ispirato a New York

Sarà impossibile, del resto, non evadere assistendo al live delle MAMAMOO. Le quattro ragazze si esibiranno su un imponente palcoscenico con la scenografia creata per ricordare un grattacielo di New York, composto da diversi piani. Ciascun piano sarà, per i membri del gruppo, lo sfondo di uno spettacolo di forte impatto. Ma perché proprio New York?

«Abbiamo sentito tutta l’energia della città quando abbiamo visitato New York, con le sue fantastiche luci e la gente sempre di corsa. – ci spiega Hwasa – Abbiamo notato una similitudine con la nostra esplosione di gioia quando siamo sul palco, durante gli show».

«Abbiamo una canzone intitolata New York. – aggiunge poi Moonbyul – Cattura la passione di Broadway e il nostro palco per LIVENow avrà la stessa energia». «Sono stata a New York per uno spettacolo. – conclude Solar sulla metropoli statunitense – Mi piacerebbe incontrare ancora una volta i calorosi fan locali e offrire loro un vero spettacolo».

Del resto, anche se in questo caso si tratterà di un live in streaming, per le MAMAMOO l’emozione di salire sul palco è sempre la stessa. «Prima di salire sul palco siamo sempre nervose – ci racconta Solar – ma quando parliamo tra di noi dello spettacolo e ci diciamo Siamo pronte, l’ansia si trasforma in adrenalina ed entriamo in scena».

«Sento che mi trasformo in una me differente quando salgo sul palco. – dice Hwasa – In particolare, quando abbiamo la possibilità di incontrare dal vivo i nostri fan e vediamo quel luccichio nei loro occhi mi sento immediatamente più sicura».

Sette anni di MAMAMOO: cosa è cambiato dal 2014 a oggi

La storia delle MAMAMOO inizia ufficialmente a Seoul nel 2014, quando la girl band nasce sotto l’etichetta Rainbow Bridge World. L’ultimo album in studio – Reality in Black – risale al 2019 ed è entrato nella Top 20 della chart US Billboard World Albums. Ma non solo: con il debutto da solista di Solar nel 2020, le MAMAMOO sono diventate il secondo gruppo k-pop della storia ad avere tutti i membri (come solisti) presenti nella classifica mondiale Billboard delle vendite digitali.

«Durante i sette anni come MAMAMOO ci sono stati certamente dei momenti difficili. – ricorda Moonbyul – Ma in compagnia delle altre, come gruppo, siamo cresciute tanto. Se dovessi incontrare la persona che ero sette anni fa, prima del mio debutto, mi spronerei a guardare avanti, verso i giorni futuri e la crescita che mi aspetta».

«Se dovessi incontrare la me stessa di sette anni fa, mi direi di divertirmi e di godermi ogni momento della mia storia. – aggiunge Hwasa – Ho la mania di pensare sempre che posso fare di meglio e questo mi ha impedito di apprezzare pienamente tutti i momenti che abbiamo vissuto in gruppo».

I progetti solisti e «qualcosa di indimenticabile» nel 2021

E live a parte, come sarà il 2021 per le MAMAMOO?

«Abbiamo in mente di mostrare ai nostri fan qualcosa di indimenticabile. Vi consiglio di stare all’erta!» suggerisce Moonbyul.

«Io recentemente ho inciso un album da solista e desidero solo concludere il mio tour in solitario con la massima allegria e in salute. – dice invece Wheein – Dopo desidero mostrare una nuova Mamamoo Wheein. Sarò molto più preparata per il giorno in cui potremo rivedere i nostri Moomoos, in un futuro imminente».

Del resto, sono in parte anche i progetti solisti che contribuiscono al successo del gruppo.

«Dopo i nostri progetti solisti – dice in proposito Moonbyul – sentiamo di essere più stabili e di esserci perfezionate come gruppo. Penso che quel senso di stabilità e sicurezza tiri fuori il meglio di noi durante gli spettacoli».

«Credo che i progetti solisti siano un modo di dimostrare ai nostri fan che ciascuna di noi ha stile e personalità propri. – conclude Hwasa – Sentiamo che i fan amano la sinergia tra queste personalità differenti che si uniscono per diventare MAMAMOO».