Diritti dei bambini e musica: BTS con l’UNICEF contro le violenze

BTS con l'UNICEF contro le violenze e per promuovere l'autostima e il benessere dei ragazzi. Lanciato video per la campagna LOVE MYSELF.
- - Ultimo aggiornamento
loading

I BTS e la Big Hit Enertainment hanno rinnovato il loro impegno per l’UNICEF per porre fine alla violenza e all’abbandono e promuovere l’autostima e il benessere dei bambini e dei giovani, lanciando un video. La band sud corena, che sostiene l’UNICEF dal 2017, ha condiviso un messaggio virtuale invitando a continuare a sostenere la loro campagna LOVE MYSELF Campaign per promuovere l’amore e l’unione soprattutto in questo momento di isolamento sociale.

LEGGI ANCHE: I BTS conquistano il premio ‘Global Recording Artist’ del 2020 di IFPI

Con il rinnovo di questa partnership globale, i BTS e Big Hit doneranno oltre 1 milione di dollari all’UNICEF. Insieme ai proventi della vendita del merchandising Love Myself. Così come ad una parte del profitto delle vendite dell’album Love Yourself.

Unicef BTS

I BTS con l’Unicef per i bambini e i giovani del mondo

Con la pandemia da COVID-19 ha aiutato ad accendere una luce sull’importanza della salute mentale e del benessere psicosociale per i bambini e i giovani. Soprattutto coloro che vengono abbandonati, abusati e bullizzati, sia online sia offline. L’UNICEF sta rispondendo al cambiamento di questi tempi con una rinnovata strategia. Lo scopo è sempre quello di proteggere e promuovere il benessere di tutti i bambini e i giovani nel mondo.

Dal 2017, la LOVE MYSELF Campaign dei BTS e BIG HIT ha raccolto 2,98 milioni di dollari nel mondo per il lavoro dell’UNICEF per porre fine alla violenza sui bambini e I giovani e ha aiutato gli adolescenti nel mondo a valorizzare le loro esperienze. Come supporter dell’UNICEF, i BTS hanno incontrato capi di stato e leader del mondo all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Hanno inoltre rilasciato un video musicale esclusivo per supportare le campagne dell’UNICEF a diffondere amore e gentilezza online e nella vita reale. Stand dedicati nei luoghi dei loro concerti in tutto il mondo hanno fornito informazioni su come gli individui dovrebbero proteggere loro stessi e gli altri dalla violenza e dal bullismo.

Foto e video © UNICEF