Blind: «Strada spianata? Preferisco combattere da solo»

Dopo l'esperienza a L'Isola dei Famosi, Blind torna con il singolo 'Non dormo da una settimana', con Cioffi e Random.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Si intitola Non dormo da una settimana (Hokuto Empire/ Sony Music Italy) il nuovo singolo di Blind, Cioffi e Random. Un trio inedito, che ha dato vita a un brano dalle intenzioni allegre e spensierate. Ce lo racconta Blind, che – dopo l’esperienza a L’Isola dei Famosi – sembra più deciso che mai a fare della musica la propria strada.

«Il brano nasce un paio di mesi fa. – ci racconta Blind – Ero in studio con Cioffi per una session e gliel’ho fatto ascoltare perché si avvicinava al suo stile. Abbiamo provato a registrarlo, ma era un po’ diverso da com’è ora. Lui è impazzito e ha cantato il ritornello. A un certo punto, però, ci siamo accorti che mancava qualcosa. Cioffi si doveva beccare con Random per un’altra session e hanno ascoltato il pezzo mio. Random ha voluto farlo insieme a noi. Ero all’Isola in quel momento e, quando sono uscito, mi sono trovato sul telefono il provino. Ho pensato Ma sono impazziti. Tornato in Italia lo abbiamo prodotto».

Blind

In questi giorni, Blind ha lasciato vari indizi sui social («Ma la gente mi scriveva Riposati o mi chiedeva in dm se ero stressato. Era solo lo spoiler del titolo», scherza) per anticipare il singolo. Non dormo da una settimana, di sicuro, ha vibes estive.

«Quando l’ho scritto pensavo già alle vibes estive. – dice – È un pezzo molto leggero con sonorità allegre. E credo possa funzionare quest’estate. Ho sentito vari mood nei tormentoni e credo che questo pezzo si possa incanalare».

Nel frattempo, Blind si dedica alle sue prime (e tanto agognate) date e alla scrittura di nuovi brani.

«Ho iniziato il mio tour estivo dopo anni che non dormivo. – ci dice – Sarò a Battiti Live con il brano nuovo. E poi ci saranno tutte le date, sperando che se ne aggiungano altre. Vale la pena attendere. Vuol dire che ti devi impegnare di più. Ho scritto tanto in questi mesi, ho tanti brani registrati. E poi ho studiato un percorso da prendere ed è stato bello combattere da solo, piuttosto che avere la strada spianata».

Blind

Blind, L’Isola dei Famosi e la musica

Di certo, in questi mesi di pandemia, Blind non è stato con le mani in mano.

«Prima di andare all’Isola ho avuto un momento di down sulla mia musica. – ci confessa – Non finiva più quel periodo. Una volta uscito, ero iperattivo e con le idee chiare. Ho iniziato a scrivere e a registrare i brani. Il percorso che ho fatto mi ha dato sicurezza, ora so quello che devo fare. Per me l’Isola è stata comunque una grande vittoria e non me l’aspettavo. È tosta, ho tirato fuori il carattere. Fare un’esperienza così fuori dal mio mondo è figo. Io sono curioso, avrei fatto anche altro. Il mondo televisivo mi ha sempre affascinato. Mi ha fatto bene».

Sulla vittoria di Nicolas Vaporidis, ci dice che in fondo se lo aspettava («Sapevo che avrebbe vinto, per me è sempre stato lui il vincitore»).  Ma, in fondo, la strada chiara di Blind è indubbiamente la musica.

«Voglio iniziare a pensare un disco. – ci dice – Quest’estate, nelle piccole pause, proverò a buttare giù qualcosa. Voglio poi capire se provare o no Sanremo. Sicuramente sono diventato un po’ più grande come artista ma a livello personale. Aver fatto un disco di platino è nulla, ho ancora tanta strada da fare».