‘Life & Beth’, una «storia senza messaggi politici e piena di empatia»

Laura Benanti e Violet Young ci raccontano 'Life & Beth', nuova serie disponibile su Disney+ dal 18 maggio.
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’attesissima Life & Beth è finalmente arrivata su Disney+, con il suo carico di ironia ma anche di amaro racconto del reale. Un obiettivo probabilmente raggiungibile solo da Amy Schumer, che interpreta la protagonista Beth ma che ha anche scritto e diretto il progetto. Life & Beth racconta infatti la storia di una donna apparentemente di successo: Beth vende vini, ha ormai da anni una relazione con un collega e vive a Manhattan. È la classica donna che ha realizzato i sogni in parte impostile dall’alto e, come molte di noi, in parte nati dal confronto con i genitori.

Life & Beth Laura Benanti

Soprattutto con la madre – Jane (interpretata da Laura Benanti) – Beth ha infatti un rapporto conflittuale. Ed è proprio in seguito alla scomparsa di Jane che la vita di Beth cambia per sempre. Attraverso uno storytelling dipanato grazie a flashback e ad una intensa backstory, scopriamo cosa ha reso Beth la donna che è oggi. È un viaggio ironico – lo ribadiamo – che sembra però raccontare anche con durezza i conflitti di una donna adulta. E fa riflettere quanto alla fine la storia di Beth somigli un po’ a quella di ciascuna di noi, tra incertezze sentimentali ma anche veri e propri dubbi esistenziali.

«Per me è stata una sfida il primo episodio, dove dovevo essere un po’ più anziana. – ci racconta Laura Benanti – Riuscirci senza sembrare una persona giovane col make-up da anziana è stata una sfida. Ma il regista è stato d’aiuto, e anche tutto il team. Da Amy a Ryan, sono stati tutti incredibili. E, a proposito dell’essere una giovane Jane, penso che ogni volta che interpreti un personaggio che ha comportamenti discutibili, è facile vederlo come il ‘cattivo’ al posto di capire perché si comporti in un determinato modo. Ho fatto uno sforzo con l’aiuto di Amy e dei registi per non pensarla così. Ho interpretato Jane come una donna che prova a fare il meglio che può, perché è ciò che fa. Ci siamo riusciti. E credo sia un modo generoso e amorevole di raccontare una storia».

Life & Beth Violet Young

Oltre a Laura, parliamo anche con Violet Young che – nei flashback della serie – interpreta un’adolescente Beth.

«Ho imparato molto sul set, tante scene erano difficili. Dovevo piangere molto. – ci dice Violet – Da attrice ho imparato a conservare le energie. A recitare e poi a dimenticare dopo la scena. Ho imparato tantissimo da Laura, abbiamo parlato proprio di questo. Di come separi te stesso dal personaggio e di come avere delle barriere. Ho imparato tanto su come si crea e su come si racconta una storia in modo sano, così che la gente possa relazionarsi. Ho imparato molto su come si va in posti oscuri per poi stare bene. Sono contenta che la gente veda finalmente lo show».

Life & Beth, o meglio come imparare a non odiare

Tra risate e lacrime amare, Life & Beth finisce in fondo per impartire delle sane e utili lezioni di vita.

«Ciò a cui pensavo spesso è l’idea che facciamo tutti il meglio che possiamo. – ci dice Laura in proposito – Anche in momenti in cui le persone che amiamo ci feriscono tantissimo, stanno facendo il meglio che possono. Ovviamente devi definire delle barriere quando le persone si comportano male. Ma non devi demonizzarle, odiarle o permettere loro di rovinarti la vita. Per me è la lezione più importante di questo show. Viviamo in tempi in cui siamo più divisi che mai, almeno negli USA, ed è importante avere una storia senza messaggi politici. L’empatia che trasmette mentre guardi la serie è importante, e anche divertente».

«Penso che lo show parli di come si faccia pace con il passato senza fuggire» aggiunge Violet.

«Beth da giovane ne ha dovute passare tante e ora che è adulta deve farci i conti. Ma è bellissimo vederla all’opera, ci passiamo tutti. Credo sia un messaggio universale».