Alvaro Soler, da ‘Mañana’ al duetto con Baby K: «Il futuro della musica live? Sono speranzoso»

Tra una prova e l’altra all’Arena di Verona, Alvaro Soler ci ha raccontato la ‘Magia’ della sua estate alla vigilia di un duetto speciale.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Se l’estate è il periodo prediletto di Alvaro Soler, l’artista spagnolo rilancia in questi scampoli di stagione con un duetto inedito. Per la prima volta, infatti, il cantautore collabora con la regina delle hit Baby K nel nuovo singolo Non dire una parola, in radio e digitale dal 10 settembre. Scritto dagli stessi interpreti insieme a Stefano Tognini e Jacopo Ettorre con la produzione di Zef, il brano si muove sul filo della libertà e della paura di fronte a un nuovo sentimento che esplode.

La collaborazione arriva dopo l’uscita di ‘Magia’, il recente album di Alvaro Soler da cui è stato estratto il singolo Mañana con i colombiani Cali y El Dandee. Ma che estate musicale ha vissuto il cantautore? “È stata un’estate molto musicale perché sono usciti un sacco di singoli e un album”, ci racconta poco prima del soundcheck per ‘RTL Power Hits Estate 2021’.

“Siamo anche riusciti a fare un paio di concerti in Spagna e in Germania e questo ci dà speranza nel guardare al futuro. Sono felice di essere qui, a Verona, perché mi mancava tanto”, confessa ancora Alvaro Soler.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Alvaro Soler (@alvarosolermusic)

“C’è tanta magia nel tornare perché il Covid ci ha tolto la possibilità di connettersi davvero con gli altri”, spiega il cantautore. “Mi è mancato poter guardare la gente negli occhi, sentire certe emozioni che non si possono digitalizzare. Dobbiamo assolutamente tornare a rivivere quei momenti… piano piano ci arriveremo.”

A proposito del futuro della musica dal vivo, Soler riflette: “Il settore adesso sta soffrendo, ovviamente: si stanno facendo molte altre cose e non la musica. Per un artista come me è molto difficile anche poter organizzare un tour europeo. Per ora si cerca di fare quel che si può. Pensa che in Germania abbiamo fatto dei concerti in stile pic-nic in cui la gente era sul prato senza poter uscire dal proprio spazio. Ma sono convinto che presto torneremo a fare grandi cose, sono speranzoso”.

LEGGI ANCHE: Mahmood, rinviato di nuovo il tour al 2022: lo sfogo social

Soler sarà dal vivo in Italia nel prossimo mese di marzo, con due appuntamenti live (il 7 marzo 2022 al Gran Teatro Geox di Padova e l’8 marzo 2022 al Fabrique di Milano) per i quali l’artista non nasconde l’entusiasmo. “Partiamo con questi show e poi speriamo di aggiungerne altri per l’estate. Sarà per me un piacere perché il calore italiano ai concerti mi mancava tantissimo. Speriamo che l’inverno passi veloce”, conclude Soler.

Foto da Ufficio Stampa JMG Project