Peyton Elizabeth Lee è la ‘Dottoressa Doogie’: «Interpretare Lahela è un sogno che diventa realtà»

Peyton Elizabeth Lee arriva su Disney+ dall'8 settembre nei panni della Dottoressa Doogie. La nostra intervista.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Arriverà l’8 settembre su Disney+ la serie originale Dottoressa Doogie, un dramedy di formazione ispirato alla serie medical di successo Doogie Howser. Dottoressa Doogie – interpretata da Peyton Elizabeth Lee – è la storia di Lahela Doogie Kamealoha, una ragazza prodigio di 16 anni che si destreggia tra la carriera medica e la vita da adolescente. Con il supporto della sua premurosa e divertente ‘ohana (famiglia) e degli amici, Lahela è determinata a trarre il massimo dai suoi anni da adolescente e a forgiare la sua strada.

«Per me è stato un sogno poter interpretare Lahela. – ci dice Peyton Elizabeth Lee – In primo luogo, perché è un personaggio complesso e dinamico. Ha veramente due lati molto distinti tra loro. Da un lato è un’adolescente, quindi non ha esperienza, è molto giovane, molto aperta al mondo e si fa guidare dal suo cuore. Poi va in ospedale e diventa una professionista medica molto matura. In quel mondo, si fa guidare dalla mente. È molto calcolatrice e professionale. Sviluppare entrambi i lati di Lahela e trovare un terreno di incontro tra questi due estremi ha fatto sì che ci fosse molto da esplorare».

Di sicuro, proprio la parte medica del ruolo ha rappresentato per Peyton la più grande sfida.

«Quando recito, di solito il personaggio è la manifestazione di una certa prospettiva e di un punto di vista su una mia esperienza personale. – ci rivela la giovane attrice – Con tutta la materia medica, non avevo esperienze personali a cui ispirarmi. Quindi ho dovuto fare affidamento su ricerche e su un approfondito studio. Sul set c’era un medico che faceva da consulente e parlavo tantissimo con lui. Ho dato il massimo per creare una performance autentica che permettesse alla gente di credere a questa idea di un medico adolescente».

Dottoressa Doogie

Dottoressa Doogie: Peyton Elizabeth Lee e la magia delle Hawaii

Dottoressa Doogie è ambientato nelle moderne Hawaii. Per la precisione, è stato girato a O’ahu. La creatrice ed executive producer Kourtney Kang – nata alle Hawaii e cresciuta in un sobborgo di Philadelphia da madre irlandese e padre coreano – trasporta la sua storia ed esperienza di vita in questa serie incentrata su una ragazza asiatica-americana.

«È stato incredibile essere alle Hawaii. – ci dice Peyton – Ovviamente è stato un plus per la mia esperienza sul set. Nei week-end andavamo in spiaggia, facevo surf e facevamo passeggiate incredibili. Abbiamo visto panorami stupendi. Credo che essere alle Hawaii abbiamo aggiunto tantissimo allo show. Abbiamo potuto vedere cosa vuol dire vivere alle Hawaii e abbiamo lavorato con il cast e la crew locale, che mi raccontavano come fosse vivere lì. Le Hawaii hanno dato allo show delle radici, ne sono il cuore».

Ad emergere nello show è tuttavia la tenerezza e il conforto di un gruppo unito, una sorta di famiglia allargata su cui Doogie può sempre fare affidamento.

«Credo che in questo show ci sia un incredibile apporto di diversità. Dal background etnico alle scelte di vita, passando per i vari interessi, i diversi obiettivi e sogni. Ogni personaggio ha il suo viaggio personale, a mano a mano che la serie va avanti, imparando a conoscersi e a sapere chi vuole essere. Per abbracciare le loro differenze si uniscono, legati da ciò che li rende unici. Non si allontano a causa di ciò che li rende differenti. Penso che sia un messaggio importantissimo e che lo show lo rappresenti benissimo. È la magia dell’arte e di questa serie».