Federico Rossi: «Mi sono guardato dentro e ho sistemato gli ingranaggi»

Federico Rossi ci racconta il suo singolo d'esordio da solista 'Pesche'. E ci rivela di stare già pensando a una versione acustica.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il percorso da solista di Federico Rossi inizia da Pesche (qui il testo), un inno alla spensieratezza e all’ironia. Prodotto da ITACA – il team di producer formato da Merk&Kremont, Eugenio Maimone e Leonardo Grillotti Pesche è di fatto la fotografia dei recenti mesi trascorsi da Federico.

«Pesche rappresenta il periodo che ho vissuto, perché sembrerà un ossimoro ma questo mio temperamento è iniziato con la pandemia. – ci dice Federico Rossi – Mi sono sempre chiesto come fosse possibile che vivessi le cose al contrario. Invece sono riuscito a guardarmi dentro e a capire cosa non andasse negli ingranaggi. Ho pensato che non ci fosse canzone migliore di una che mette di buonumore. Sperando che faccia lo stesso effetto sugli altri».

Del resto, in quarantena Federico ha scritto tantissimo. «Ho scritto anche ballad, pezzi intermedi – ci confessa – ma in un periodo del genere io ho voglia di sentire qualcosa che possa sollevarmi». Da qui la scelta di esordire da solista con Pesche. Una canzone che favorisce anche il mondo visual e l’immaginario di chi la ascolta. Eppure, Federico ci confessa che – a dispetto del testo – contro le pesce non ha nulla.

«Da bambino non le mangiavo. Però mi piaceva come suonava la parola e l’immaginario che creava».

Un immaginario a cui è legato anche il videoclip del brano, diretto da Martina Pastori e prodotto da Borotalco.tv.

«Il video lo abbiamo girato in provincia di Rovigo. Su un isolotto della Laguna c’è un parco naturale. Il video rispecchia la mia vita, è un viaggio mentale che mi influenza quando torno alla vita normale».

E, a proposito di video, chiediamo a Federico dei filmati che ci sta proponendo sui social e dell’idea – già esplicitata dai suoi fan – di realizzare una versione acustica di Pesche.

«La versione acustica mi piacerebbe molto farla. Stavo già pensando di organizzare, perché con chitarra e voce non devo fare grandi cose».

E infine una parola sui live. L’11 luglio è previsto il concerto Benji & Fede all’Arena. Ma Federico è impaziente anche di provare il palco da solista. «Spero tanto in questa estate, con le dovute precauzioni. – ci dice – Spero almeno di provare l’ebbrezza di cantare un mio pezzo sul palco, avere un po’ di empatia. Cambierebbe rispetto a prima, perché eravamo in due ed era un progetto diverso».