Loredana Errore, il nuovo singolo prima dell’album: «La mia casa è la musica»

Con ‘100 Vite’ Loredana Errore è tornata sulla scena musicale annunciando il nuovo album. A pochi giorni dalla pubblicazione l’artista ci presenta il singolo ‘Torniamo a casa’.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ha scelto un anno difficile per tornare in scena ma Loredana Errore non è certo una che ha paura, né come donna né come artista. E i brani che ne segnano la ripartenza sono, non a caso, pezzi di rinascita e di speranza che celebrano attraverso le note tutti i valori in cui crede. In attesa della pubblicazione del nuovo album, la Errore ci racconta questo suo 2020 e il significato che ha per lei la musica.

Torniamo a casa è il mio terzo singolo – esordisce Loredana – È un pezzo i cui versi mi raccontano in molte scene perché ci sono molti valori alti e belli, che servono a migliorarsi e dare sempre il massimo di se stessi. Ed è un brano di grande energia che ha delle note blues rock in cui mi sono sentita veramente a mio agio.

Devo ringraziare tanto gli autori, in particolare che Riccardo Quagliato che è stato veramente un grandissimo compagno di viaggio anche nell’avermi dato quegli elementi su cui concentrarmi di più. Devo dire che il connubio è stato veramente magnifico, magico.”

Loredana Errore
Cover singolo – Foto di Nicolò Novali da Ufficio Stampa Parole & Dintorni

E, allora, ecco emergere il concetto di ‘casa’. “La parola casa è intesa più particolarmente come la mia musica, come ritorno alla musica che è una casa immensa e piena di luci, di note bellissime. La casa nella mia vita è sempre stata un punto di riferimento grandissimo, a partire dalla casa della mia nonna: ricordo una casa grande dove tutti noi nipoti e i familiari in generale ci riunivamo.

Poi la casa per me, come dicevo, è la musica; quella è la casa in cui trovo tutto e dove tutto diventa essenziale, dove non c’è bisogno di nulla perché è al completo. E non ci sono disparità o disuguaglianze perché tutto è messo proprio agio ed è l’anima a fuoriuscire e creare emozioni.”

La musica per me è sempre stata un collante tra cielo e terra, dove tutto viene alleggerito e dove tutto viene vaporizzato ad un unico messaggio universale.

“Ad anticipare questo nuovo singolo Torniamo a casa – continua Loredana Errore – troviamo 100 vite ed È la vita che conta, tutti e tre brani che hanno come focalità il senso della vita. Mi sono capitati perché Dio lo ha voluto: sono tre pezzi che parlano di vita, di rinascita e della forza che ognuno di noi ha dentro di sé ma che magari non sa di avere.  Io mi sono fatta portavoce solo perché veramente la musica l’ho voluto e mi ha scelto. Il caso non esiste e mi sento una privilegiata ad aver avuto questi brani in cui mi sono riconosciuta tantissimo e dove il valore massimo è la vita.

Oltre tutte le cose che possono succedere, è la vita che conta ed è lei che ci fa viaggiare sempre in prima classe. Capiamola, amiamola soprattutto e aggrappiamoci a questa vita che è un concentrato di sorprese. Poniamoci sempre con grande sorpresa e la vita non ci deluderà mai perché qualsiasi cosa, negativa positiva che accada, serve per fortificarci.”

LEGGI ANCHE: Le Larve: «La musica ti fa decollare lontano dalla razionalità»

100 vite mi ha permesso di confrontarmi con il nuovo mondo elettronico e con una vocalità, se vogliamo, diversa rispetto a quella che magari ci si aspettava. Molti forse si aspettavano il graffiato di quando ad Amici cantavo Dio come ti amo, ma davvero il pezzo è stato accolto bene soprattutto nel suo significato. 

Loredana Errore: il nuovo album

Le tracce uscite finora anticipano il progetto discografico che suggella il ritorno musicale della Errore. “L’album che sta per uscire è ricco di nuovi brani e di nuove canzoni, quelle che in questo 2020 sono state la colonna sonora dei miei giorni – ci racconta la cantante – Di quest’anno porto con me questo nuovo lavoro che è la risposta a tante volte che non mi sono abbattuta, a tante volte che ho scelto la speranza e ho guardato il cielo con grande ottimismo e fede. Contrariamente alla negatività del periodo, porto tutto con me e ne faccio tesoro, lo custodisco nel mio cuore.”

Che cosa mi manca tanto? Mi mancate voi, quella forza e quell’emozione talmente pura che mi permette di raggiungere il cielo con voi e quella felicità che la vita terrena non sa darmi.

Ma è anche tempo di guadare avanti. “Dal 2021 mi aspetto tutta la musica live che non siamo riusciti a comunicare quest’anno e mi aspetto soprattutto tutto il valore della musica. Tanti bei messaggi che tutti noi possiamo dare dopo questo momento così difficile, messaggi di vita, di pace e di amore. Possiamo farcela.

Sono sempre più convinta che dopo questo passaggio così importante per le nostri vite ognuno di noi possa tornare più forte di prima. – conclude infine la Errore – Con la consapevolezza che il cuore viene prima di tutto, di tutte le cose materiali e distruttibili in un nanosecondo. Quindi viva il cuore, viva la vita, viva la musica e tutte le persone che ci credono.”

Foto di Nicolò Novali da Ufficio Stampa Parole & Dintorni