Santachiara: «’Lasciarmi Andare’, un brano con due facce»

Dopo 'Tutto Gira', esce 'Lasciarmi andare', il nuovo brano di Santachiara. Il cantautore ci racconta il progetto 'Sette Brani'.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Dopo Tutto Gira, uscito la scorsa settimana, esce martedì 10 novembre Lasciarmi andare (SuoniVisioni/Carosello Records), il nuovo singolo di Santachiara. Il percorso per arrivare all’album Sette Pezzi, in uscita il 27 novembre, è quindi sempre più chiaro e definito. Tutti i martedì di novembre, infatti, Santachiara svelerà il progetto discografico brano per brano, ognuno con un particolare mood e una sua peculiarità, uno per ogni giorno della settimana.

Santachiara Lasciarmi AndareSe Tutto Gira rappresentava il venerdì, Lasciarmi andare è lo stato d’animo tipico del sabato.

«Lasciarmi andare è un brano che racchiude due facce, come la vita in generale. – ci spiega Santachiara – Una parte è più riflessiva e forse pensa troppo, una parte è più energetica e pronta a lasciarsi andare. Si gode la vita. Queste due facce si incontrano in ciò che siamo noi e per me questa canzone, con le sue variazioni ritmiche, rappresenta la vita di tutti i giorni».

«Tutto Gira ha una grinta e un sound diversi, ma fa il giusto gioco per Lasciarmi andare. Tutto Gira rappresenta il venerdì e Lasciarmi andare il sabato. Il sabato ha in sé la parte riflessiva di quando si torna a casa e l’apice euforico di quando si esce con gli amici. Porteranno sicuramente a una domenica, il prossimo brano».

Santachiara e il progetto Sette Pezzi

Se Lasciarmi andare è il nesso tra euforia e solitudine, i prossimi brani saranno verosimilmente più introspettivi, anche se Santachiara ci anticipa che non saranno necessariamente brani tristi.

«Arriverà la solitudine ma sarà positiva. – rivela – Porterà a ricominciare la settimana con un passo differente».

«Credo che questo fosse un modo naturale per arrivare a un album. Ogni brano rappresenta un mondo differente e volevamo risaltare le diversità dei vari brani facendo percepire qualcosa di completo».

La strada che porta a Sette Pezzi è, dunque, «un percorso naturale da un lato e dall’altro un’idea. Quando scrivo musica rappresento la mia vita e ciò che sono, ma volevo racchiudere tutto questo all’interno di una storia».

«In ogni brano c’è tutto me stesso. Ho speso ore di scrittura, musica e allenamento. Spero che tutta la verità che c’è in ciò che scrivo arrivi a tutti quanti».

Santachiara, il testo di Lasciarmi andare

Che poi l’arte sai è un concetto
Noi tra il fisso è ciò che è incerto
C’è un abisso tra me e i posso
Io mi fischio ad un concerto
Siamo, fiori nel deserto
Un volere spento
Un vecchio bussa e scendo

E sta vita è una tango io madame non so ballarlo
Cerco spazio col distacco
Per lo scazzo poi mi affanno
E cerco un posto lontano dai post
Un po’ più caldo di uno schermo
Un po’ più vero di uno scherzo
Un po’ più scemo devo esserlo, sai
Mi disse un tizio che una vita dura un fischio
Che una stripper paga il fisco e il tuo partito ti odia
E basterà un tramonto a renderci immortali
A ricordarci quanto vale e a ricordarmi che poi scade

Babe,
C’è una vista da paura sull’inferno delle cose che non reggo
Ora maybe, dovrei stressarmi un po’ di meno e bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare
Babe,
C’è una vista da paura sull’inferno delle cose che non reggo
Ora maybe, dovrei stressarmi un po’ di meno bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare
Babe, dovrei stressarmi un po’ di meno bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare

E c’è amore in una festa
Siamo un fiore in winchester
Che poi è presto per le tasse
Ma c’abbiamo già le teste si
Il film di questa vita sembra l’abbia scritta Fincher
Io mi vedo ai quarant’anni un po’ più stronzo come un Pincher
E si va,
Per queste strade
Lanciando sassi di autostima contro i falsi e gli arrabbiati
E accetterò
Le mie domande
Cercando i sogni e le speranze nel cassetto un po più grande

Babe,
C’è una vista da paura sull’inferno delle cose che non reggo
Ora maybe, dovrei stressarmi un po’ di meno e bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare
Babe,
C’è una vista da paura sull’inferno delle cose che non reggo
Ora maybe, dovrei stressarmi un po’ di meno bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare
Babe, dovrei stressarmi un po’ di meno bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare
Babe
Dovrei stressarmi un po’ di meno bere un cola col pampero e sai lasciarmi andare
Maybe