Masamasa: «Le debolezze ci definiscono più delle nostre forze»

L'11 settembre è uscito 'Fernando Alonso', l'album d'esordio del rapper casertano Masamasa: una fotografia di se stesso completamente a nudo.
- - Ultimo aggiornamento
loading

L’11 settembre è uscito Fernando Alonso, l’album d’esordio del rapper casertano Masamasa che, in dieci delicatissime tracce, si mette completamente a nudo, dando vita a un lavoro unico nel suo genere.

«Il primo album lo considero la mia prima esperienza da adulto vero. – ci dice Masamasa – Mi sono dovuto prendere delle responsabilità soprattutto per parlare di determinate cose. Ci ho messo tempo per pensare, per cui lo considero la prima cosa da adulto che ho fatto nella vita. Ne esce una fotografia di me e della mia quotidianità».

Il titolo – Fernando Alonso – rappresenta di per sé una metafora, perché Alonso «era il pilota cattivo, quello che batteva la macchina rossa, tutti si arrabbiavano ma io non potevo che provare fascino per qualcuno che stava battendo il re dei re».

«In Formula 1 – ci spiega meglio Masamasa – non puoi vincere se non hai l’auto più forte della griglia. Ho visto la mia generazione come quei piloti bravi, che però non hanno un’auto. Siamo nati in una confusione incredibile, internet ci fa vedere tutto e abbiamo voglia di fare tante cose, senza averne la possibilità. Credo che qualcosa cambierà, ma è una sensazione. C’è un substrato di ragazzi che sono molto preparati e hanno un occhio critico. Sento che succederà qualcosa, ma non so perché».

«Questo disco è stato scritto in un periodo in cui ho chiuso tutti i social. Si basa dunque solo sul turbine di pensieri che avevo dentro e che volevo sfogare con le canzoni».

Il disco è uscito per SEI LA MIA VITA, collettivo di cui è membro e fondatore, insieme a Barracano e al producer simoo («Eravamo amici e facevamo brani ridendo. Poi ci siamo resi conto che era piacevole. La nostra missione è dimostrare che cinque ragazzi di Caserta, combattendo la noia, possono fare grandi cose. Chissà se ci riusciremo» dice Masamasa).

«Il problema è che tutti si sentono in controtendenza, quindi direi che non voglio essere l’anti-nulla. A me piace tutta la musica. Voglio solo creare la mia cosa e magari renderla tendenza questo sì».

«Noi siamo molto più le nostre debolezze che le nostre forze. – conclude il rapper – Le debolezze definiscono molto più noi stessi ed è essenziale metterle a nudo. Nell’hip hop campano addirittura devi parlare napoletano quando inizi. Io volevo scrivere canzoni d’amore. In questo senso il rap per me è sempre stato uno strumento musicale e non un esercito a cui appartenere. L’ostentazione è cool quando è innovativa ma se è ripetitiva è pedante».

Masamasa, Fernando Alonso: la tracklist

  1. SOLO CON TE
  2. TIMIDEZZA
  3. COLORI
  4. NOIA
  5. SKIT
  6. TALI E QUALI AI GENITORI
  7. NON TI CONOSCO
  8. DEVI MORIRE
  9. PALMA BALEARE
  10. NON LO FAREI MAI