I Madyon colonna sonora di un videogame: «Per la libertà serve un po’ di pazzia»

La rock band italiana dei Madyon conquista il gaming: due tracce saranno nel nuovo simulatore di guida ‘Assetto Corsa Competizione’. La nostra intervista.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Musica e immagini vanno a braccetto e quando si tratta dei videogames il supporto sonoro riesce a regalare ancora più adrenalina ed emozioni. Succederà anche nella nuova uscita di Assetto Corsa Competizione, atteso titolo della GT World Challenge, per il quale la band cuneese dei Madyon è stata chiamata.

Ben due saranno i brani del gruppo all’interno del videogame, come ci ha raccontato il frontman e songwriter Cristian Barra. “L’incontro è avvenuto in modo assolutamente casuale – esordisce – poco prima del lockdown. Il responsabile marketing di Assetto Corsa Competizione mi chiese due tracce: la prima per la colonna sonora del gameplay trailer e la seconda instrumental inedita per il tema di PS4.

Runaway è l’inedito dei Madyon che si sente inserendo il gioco nella playstation e sarà contenuto nel prossimo album. Anzi, probabilmente sarà il prossimo singolo. Invece, nel gameplay troviamo Staring At The Sun, che è l’ultimo singolo di punta seguito da due B-side.”

“Sono appassionato di auto – afferma sorridendo l’artista – E sono uno di quelli con la postazione di guida in casa e spesso gioco con gli amici davanti al maxischermo. Non avevamo mai provato Assetto Corse ma lo conoscevo, molto ben recensito nella versione per pc. Adesso, inserisci il disco nella playstation e parte una canzone dei Madyon!”

Del brano già edito, disponibile in digitale, Barra ci spiega: “È nato nel periodo immediatamente successivo alla chiusura del tour 2016-2017, venticinque date in dieci mesi. E arrivavamo da due EP con un trascorso abbastanza travagliato, avevamo bisogno di allontanarci dalla scena per guardare le cose dall’alto. La prima traccia che scrissi fu proprio Staring At The Sun che parla della ricerca degli stimoli per poter andare avanti.ʺ

Io personalmente avevo perso un po’ gli stimoli per scrivere: quando sei sul palco e quello che stai facendo non è più un piacere, ma quasi un dovere, perdi lo stimolo nel volerlo fare.

LEGGI ANCHE: Taylor Swift da record con il nuovo album ‘folklore’: i numeri del successo

Il videoclip di Staring At The Sun e la grafica per i Madyon

Ad accompagnare il brano che sarà nel gioco è il videoclip visibile sul canale della band, un lavoro dal forte impatto filmico. “La componente visiva nel mondo dei Madyon è molto importante – continua il frontman – Forse in Staring At The Sun abbiamo toccato il più alto livello narrativo e qualitativo, cinematografico. Tutti i video sono autoprodotti, ci tengo a dirlo, dietro la telecamera ci siamo fisicamente noi e in questo caso abbiamo anche scritto la storia.

Arrivavamo da un periodo difficile e credo che tutti i periodi difficili siano altamente formativi. Mi piaceva l’idea di inserire questo concetto nella canzone, il dubbio di come si potesse essere arrivati fin lì e di come certe esperienze ci facciano crescere molto rapidamente. E da quella crescita non possiamo tornare indietro. ʺ

Nel video c’è un bambino che diventa grande molto velocemente e inconsapevolmente, un viaggio onirico che lo porta a essere risucchiato da una forza magnetica e lo fa risvegliare adulto, pieno di doveri.

“La grafica è un elemento fondamentale nell’ambito del gaming e l’abbiamo sempre utilizzata come elemento complementare per la nostra musica. – ci spiega Barra – Per i Madyon è molto importante la simbologia e addirittura molti significati delle canzoni sono da ricercare nelle copertine che contengono dei messaggi particolari. Certo, è un punto di contatto con il mondo delle animazioni e dei videogames, che ci hanno sempre affascinato.

Per esempio, sulle nostre copertine c’è una costante: un uomo che guarda l’orizzonte dando le spalle all’osservatore mentre cambia lo scenario. E poi ci sono sempre il triangolo e il cerchio, i segni grafici del nostro logo presenti in modo creativo.”

LEGGI ANCHE: Dave Grohl, il testo completo del podcast per gli insegnanti: «Vogliono insegnare, non morire»

L’inedito Runaway in ‘Assetto Corsa Competizione’ e il nuovo album

Oltre a Staring At The Sun, il titolo della GT World Challenge contiene l’inedito Runaway in versione strumentale. “Anticiperà probabilmente l’uscita del nuovo album dei Madyon, nel 2021 – dice Barra – Il testo parla di un concetto a me molto caro, quello della libertà. Noi ci basiamo sulla libertà e sta alle basi delle nostre scelte artistiche.”

Facciamo una musica che non va di moda, ci esprimiamo al massimo della nostra creatività e della nostra identità. E Runaway parla di questo: credo che la vera libertà si ottenga solo se sei disposti a fare qualche pazzia.

A proposito, infine, del nuovo album Cristian Barra ci anticipa che la band sta lavorando in modo particolare. “Abbiamo pensato di realizzare un album come se fosse la colonna sonora di una realtà parallela fatta di personaggi ed emozioni, dove c’è anche un pizzico di magia. Il disco sarà la colonna sonora di una serie di storie ambientate in questa dimensione che abbiamo inventato noi.”

Foto da Ufficio Stampa Parole & Dintorni