Il gospel e l'esperienza multimediale

-
Il gospel e l'esperienza multimediale

Fa un certo effetto ammirare un concerto da casa propria, senza l’entusiasmo della folla e il rimbombo degli strumenti tra le pareti. L’esperienza è differente ma non meno d’impatto. Giocando con la camera, è stato possibile salire sul palco insieme a Tom, passeggiare tra il coro gospel alle sue spalle e ammirare la O2 Academy ricoperta di luci e poco altro: in questo modo, la voce del cantautore ha riempito gli spazi e quel potere catartico a cui Grennan si è appellato per scrivere canzoni è circolato tra le sedie vuote, fino a raggiungere ogni singola stanza degli spettatori.