Gli strumenti giapponesi: koto, shamisen, biwa e tamburi taiko

-
Gli strumenti giapponesi: koto, shamisen, biwa e tamburi taiko

«Ho iniziato a studiare l’antica musica giapponese, le canzoni tradizionali, la musica di corte, la musica sacra, i taiko, così come le diverse scale pentatoniche della musica giapponese. – dice Ilan Eshkeri – È un mondo vastissimo da esplorare e davvero ricco. Per la colonna sonora ho combinato canti e strumenti come lo shakuhachi, il koto, lo shamisen, i tamburi taiko e il biwa, la mia scoperta preferita. Il biwa è uno strumento suonato dai samurai, la cui arte ormai è quasi andata perduta: sono pochissimi i suonatori rimasti al mondo! Per fortuna, sono riuscito a trovarne uno per coinvolgerlo nelle musiche di Ghost. È un suono davvero speciale ed è possibile sentirlo in The Heart of the Jito».